Coca-Cola e sostenibilità ambientale, azienda modello a Nogara: «Riciclati 99,6% dei rifiuti»

Secondo il Rapporto di Sostenibilità 2017, lo stabilimento veronese risulta un vero e proprio fiore all'occhiello con il 100% di energia elettrica proveniente da fonti rinnovabili, il -11,7% di energia utilizzata rispetto al 2015 e il 99,6% di rifiuti recuperati e riciclati

All'interno dello stabilimento Coca-Cola

Coca-Cola HBC Italia, il principale imbottigliatore di prodotti a marchio The Coca-Cola Company sul territorio nazionale, ha pubblicato il quattordicesimo Rapporto di Sostenibilità 2017, quest’anno redatto secondo i nuovi standard di riferimento globale per il sustainability reporting GRI Standards e certificato dalla società di revisione Denkstatt. I risultati dello stabilimento di Nogara (VR), insieme a quelli degli altri siti produttivi dell’azienda, hanno contribuito a confermare la presenza nella top three europea e mondiale del Dow Jones Sustainability Index di Coca-Cola Hellenic Bottling Company, che ha annunciato i nuovi obiettivi in termini di sviluppo sostenibile per il 2025, un ulteriore passo dopo quelli già fissati per il 2020 e perseguiti dall’azienda negli ultimi anni.

Lo stabilimento veneto, il più grande in Italia e il primo in Europa per capacità produttiva, utilizza il 100% di energia elettrica proveniente dall’impianto di cogenerazione presente all’interno del sito che produce energia, calore e acqua refrigerata in quantità tale da rendere lo stabilimento autosufficiente. Il risparmio di energia rispetto al 2015 è stato, in totale, dell’11,7% e del 9,6% per litro di bevanda prodotta. Inoltre, l’impianto produce anche il 100% della CO2 alimentare utilizzata nella produzione delle bibite.

Nogara stabilimento Coca-cola

Nogara stabilimento Coca-cola

Nel 2017 Nogara si è inoltre distinta per il tasso di rifiuti riciclati pari al 99,6%, un importante risultato raggiunto grazie alla gestione, al controllo e al monitoraggio di tutte le fasi e a una completa governance dei processi. «Siamo orgogliosi di essere un esempio virtuoso in termini di sostenibilità – dichiara Davide Morelli, Direttore del sito produttivo Coca-Cola HBC Italia di Nogara – I risultati ottenuti ci ripagano dell’impegno che mettiamo quotidianamente, insieme a tutti i nostri colleghi, nella gestione responsabile di risorse come acqua ed energia e nella riduzione dell’impatto delle nostre attività».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L’impegno di Coca-Cola HBC Italia in termini di sostenibilità si traduce anche in attività di formazione e sviluppo dedicate ai propri dipendenti come i “Win Together Day”, giornate in cui la produzione si ferma per coinvolgere tutte le funzioni aziendali nell’approfondimento di temi di Qualità, Food Safety, Sicurezza e Ambiente. Nel 2017 sono state complessivamente 1.434 le ore di formazione erogate allo staff di Nogara.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dramma familiare a Bardolino: «Vado al porto per farla finita», il biglietto trovato dal figlio 

  • Provincia baciata dalla fortuna al SuperEnalotto: vinti oltre 40 mila euro

  • Cardiologia di Verona verso il futuro: impiantato il primo pacemaker invisibile

  • La «protesta silente» che rischia di passare sotto silenzio andata in scena anche a Verona

  • Covid-19: un tampone positivo e un decesso nel Veronese, ma i dati restano positivi

  • 'Ndrangheta a Verona, blitz della polizia: 23 arresti e 3 obblighi di firma

Torna su
VeronaSera è in caricamento