Venerdì, 22 Ottobre 2021
Economia Fumane / Via Roma

Cia Verona. Andrea Lavagnoli corre per la riconferma come presidente

La Confederazione italiana agricoltori si prepara ad eleggere le nuove cariche per il prossimo quadriennio, con il 32enne che viene ricandidato per dare continuità al lavoro svolto in questi mesi

Tempo di rinnovo delle cariche per la Confederazione italiana agricoltori (Cia). Giovedì 18 gennaio alle 10, nella sala civica del municipio di Fumane, verranno eletti il presidente e il direttivo che resteranno in carica per il prossimo quadriennio.

Andrea Lavagnoli è il presidente uscente che viene ricandidato per guidare l’associazione agricola, dando continuità al lavoro svolto e all’investimento che Cia sta compiendo sul suo vivaio di giovani. Lavagnoli, 32 anni, viticoltore e olivicoltore nell’azienda di famiglia a Pigozzo, è subentrato nel giugno 2016 a Michele Pedrini, che aveva rassegnato le dimissioni da presidente a causa di impegni di lavoro con anticipo rispetto alla naturale scadenza del mandato, fissata nel 2018. Era alla guida dell’organizzazione agricola scaligera dal 2013, anno in cui era subentrato a Flavio Furlani, diventato presidente regionale.
Lavagnoli è il più giovane presidente della Cia a livello italiano. A lui verrà chiesto di continuare a capitanare un’organizzazione sempre più radicata sul territorio veronese, che conta oltre 2.000 associati per un giro d’affari di 440 milioni di euro.

Tanti i nodi su cui la Cia vuole continuare a tenere alta la guardia e alzare la voce: l’eccesso di burocrazia e i ritardi della Politica agricola comune (Pac), la necessità di restituire reddito agli agricoltori, la richiesta di sostegno per i comparti produttivi in difficoltà, il problema del credito alle aziende, la maggiore equità di regole e normative nel lavoro. Di primaria importanza anche una revisione dei voucher, che con le modifiche del 2017 sono diventati inutilizzabili per le aziende agricole, e una riflessione sui cambiamenti climatici, che dovranno indurre a operare delle scelte per tutelare il lavoro degli agricoltori e le colture più a rischio.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cia Verona. Andrea Lavagnoli corre per la riconferma come presidente

VeronaSera è in caricamento