Venerdì, 18 Giugno 2021
Economia Centro storico / Via Franceschine

Centri per l'impiego sempre operativi, Donazzan: «Il lavoro non si ferma»

Gli uffici per chi cerca e per chi offre lavoro garantiscono la continuità di tutti i servizi sia online che a distanza, grazie all'impiego di oltre il 95% degli operatori in modalità smart working

Foto di repertorio

I centri per l'impiego del Veneto restano al fianco di cittadini e imprese in questo periodo di emergenza da coronavirus, garantendo la continuità di tutti i servizi sia online che a distanza, grazie all'impiego di oltre il 95% degli operatori in modalità smart working. Le misure di contrasto e contenimento alla diffusione del virus Covid-19 hanno, infatti, comportato la chiusura al pubblico delle sedi dei centri per l'impiego del territorio almeno fino al 13 aprile 2020, ma nel pieno rispetto del decreto legge 18/2020, che identifica nel lavoro agile la modalità ordinaria di svolgimento della prestazione lavorativa nelle pubbliche amministrazioni, rimane garantita la continuità dei servizi essenziali.

Il lavoro non si deve e non si può fermare: dobbiamo pensare fin d'ora che si dovrà tornare presto ad una quotidianità nella quale il lavoro sarà, purtroppo, un problema. Il ruolo dei centri per l'impiego diventa così ancor più fondamentale per accogliere in maniera puntuale le offerte di lavoro - ha dichiarato l'assessore regionale al lavoro del Veneto Elena Donazzan - Abbiamo settori come quello dell'agricoltura che richiedono un gran numero di stagionali. Dobbiamo fare in modo di incrociare domanda e offerta, supportando chi è in cerca lavoro e ha le caratteristiche per farlo di rispondere a chi cerca lavoratori in un settore che continua ad operare anche oggi.
I percettori di reddito di cittadinanza dovrebbero essere i primi ad essere chiamati a rispondere positivamente alla chiamata, soprattutto in questo momento difficile, anche se il decreto "Cura Italia" ha reso vana la condizionalità, ovvero l'obbligo, di accettare una proposta di lavoro causa la perdita del sussidio.

Tutti i recapiti telefonici e gli indirizzi di posta elettronica dei centri per l'impiego sono regolarmente attivi negli orari d'ufficio e gli operatori sono a disposizione per offrire il consueto servizio di informazione e orientamento. Garantito, inoltre, il servizio di incrocio tra domanda e offerta sia per i disoccupati in cerca di lavoro che per le aziende, in particolare quelle che svolgono attività essenziali nel settore alimentare, nella sanità e nella logistica. Proseguono, a distanza, i colloqui per l'aggiornamento del curriculum vitae, il rinnovo della candidatura alle offerte di lavoro e il supporto all'inserimento lavorativo, così come non vi è alcuna interruzione nei servizi degli Uffici per il collocamento mirato rivolti alle persone con disabilità.
Per rimanere aggiornati sugli aiuti e i provvedimenti adottati a livello nazionale e regionale in favore di famiglie, imprese e lavoratori è possibile consultare le notizie pubblicate sul sito e sui canali social di ClicLavoro Veneto. Restano, inoltre, pienamente operativi anche tutti i servizi online messi a disposizione sul portale ClicLavoro Veneto.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Centri per l'impiego sempre operativi, Donazzan: «Il lavoro non si ferma»

VeronaSera è in caricamento