rotate-mobile
Mercoledì, 8 Dicembre 2021
Economia

Cattolica Assicurazioni: analisi e prospettive

L'ASAP ha tenuto un incontro sulla situazione finanziaria di Cattolica

Cattolica è una società sana e solida e realizza le migliori performance di mercato in termini di valore e progressione.

È questa la conclusione a cui si è arrivati ieri, durante l’incontro tenutosi presso l'Auditorium Bisoffi, nel quale l’Associazione Piccoli Azionisti Cattolica Assicurazioni, in collaborazione con CFO, ha trattato il tema “L’andamento di Cattolica assicurazioni: analisi e prospettive”.

Sono intervenuti l’analista indipendente di Rmj Sgr Alessandro Frigerio e l’amministratore delegato di Cattolica Assiurazioni Giovan Battista Mazzucchelli.

Il primo ha fornito i dati tecnici relativi all’andamento della compagnia negli ultimi anni, anche in relazione alle compagnie concorrenti nel settore.

Mazzucchelli ha fornito un resoconto della situazione finanziaria della società, dichiarando che “Nonostante due avvenimenti imprevedibili che hanno profondamente danneggiato il settore, ovvero la legge Bersani e la crisi, Cattolica assicurazioni ha saputo limitare i danni, anche grazie a delle scelte effettuate in passato, come quella di chiudere qualche filiale al sud”.

Ad oggi vanta una combined ratio al 97,5% (contro il 109% del 2006) e un margine di solubilità di 1,55.

Per questo, anche se quest’anno non ci sono stati utili, gli azionisti non devono preoccuparsi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cattolica Assicurazioni: analisi e prospettive

VeronaSera è in caricamento