Economia Villafranca di Verona / Viale Postumia

Cassa integrazione per il Gruppo Tosoni: al via il 7 agosto per 224 dipendenti

Era stata annunciata la cassa integrazione straordinaria per oltre 200 lavoratori della Cordioli e delle Officine Tosoni. Ora, è stata data ufficialità alla cosa durante un incontro in Provincia

Come previsto, giovedì 6 agosto è stato siglato l'accordo tra i vertici del Gruppo Tosoni e i sindacati nella sede della Provincia di Verona per l'attivazione della cassa integrazione straordinaria di 12 mesi per 224 dipendenti delle Officine Tosoni e dell'azienda Cordioli. In particolare, sono 99 lavoratori per la prima e 125 per la seconda. A questi, si potrebbero aggiungere una ventina di apprendisti per i quali è stata chiesta la cassa integrazione in deroga, la quale però non può superare i 150 giorni in un anno. Anche se l'avvio ufficiale è datato a oggi, in realtà, i dipendenti sospenderanno il lavoro gradualmente. Infatti, alle Officine Tosoni, la Cigs inizierà a settembre.

La Provincia provvederà adesso all'invio della documentazione a Roma per l'autorizzazione necessaria da parte del ministero del Lavoro e nel frattempo ha attivato la convenzione, già sottoscritta negli anni scorsi, con Unicredit e Cassa di Risparmio del Veneto per l'anticipo degli stipendi ai lavoratori.

Dopo la firma dell'accordo, è intervenuto il presidente della Provincia, Antonio Pastorello, che dichiara: "La richiesta di Cassa integrazione non è mai un bel momento e sono certo che un Gruppo industriale importante come Tosoni di Villafranca saprà trovare le vie d'uscita. Voglio comunque ricordare un piccolo fatto positivo che riguarda il prossimo futuro dei lavoratori del Gruppo Tosoni. Grazie alla convenzione sottoscritta dalla Provincia, chi di loro dovesse essere messo in Cassa integrazione potrà contare da subito sull'erogazione dello stipendio da parte delle due banche convenzionate con noi. Una piccola cosa che non annulla il momento difficile, ma che almeno consente alle famiglie di vivere con meno ansia l'attesa di sei mesi delle procedure Inps. Aggiungo, inoltre, che l'indicatore che viene dai nostri uffici mostra qualche segnale incoraggiante: le richieste di Cigs arrivavano alla media di un paio al giorno, mentre dall'inizio del 2015 si sono ridotte a circa un paio alla settimana. Forse questo significa che il territorio veronese si sta avviando ad uscire dalla crisi".

Ogni 15 giorni, saranno previsti incontri tra l'Rsu e l'azienda per gestire la rotazione dei dipendenti e fare il punto sui carichi di lavoro.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cassa integrazione per il Gruppo Tosoni: al via il 7 agosto per 224 dipendenti

VeronaSera è in caricamento