Cattolica, contrari alla trasformazione in spa preoccupati per l'indagine

Riuniti in un unico soggetto, Casa Cattolica, hanno impugnato le ultime assemblee dei soci del gruppo assicurativo veronesi e si preparano per un grande evento a settembre

(Foto Facebook - Casa Cattolica)

Casa Cattolica, la rete che rappresenta i contrari alla decisione presa da Cattolica Assicurazioni di trasformarsi in società per azioni, si è recentemente trovata nella sua nuova sede, nella Fondazione Toniolo di Via Seminario 8, a Verona. Durante la riunione, i partecipanti hanno ribadito la convinzione che il gruppo assicurativo veronese sia un patrimonio da difendere ad oltranza da attacchi ostili che ne tradiscono i valori e ne vogliono rescindere il legame con il territorio.

Quattro i punti principali emersi nell'incontro. Il primo è l'indagine giudiziaria in corso, la quale ha generato grande preoccupazione. Casa Cattolica intende seguirla con molta attenzione chiede che sia sospesa l'esecuzione di tutte le assemblee ordinarie e straordinarie che si sono svolte, proprio in virtù di una presunta debolezza della società.
In ogni caso, Casa Cattolica ha impugnato le assemblee con cui sono stati decisi l'aumento di capitale e la trasformazione in spa. «I soci erano completamente ignari che l'aumento fosse destinato principalmente ad un operatore esterno della cooperativa non socio, Generali, senza il riconoscimento del diritto di opzione ai soci», hanno spiegato i rappresentanti di Casa Cattolica, i quali si stanno anche attivando per un grande evento da tenere ad inizio settembre per illustrare ai soci, alla comunità finanziaria, ai portatori di interesse e a potenziali partner industriali, concrete proposte per il rilancio della società.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragico incidente sul lavoro: operaio 38enne precipita a terra e muore

  • Virus, il vaccino veronese fa sperare: «È ben tollerato e induce risposta immunitaria»

  • Ordinanza Zaia: si può passeggiare al lago o in montagna? Mascherina, multe ai gestori locali

  • Tragico scontro tra auto e camion nella Bassa: morto un trentenne

  • Giovane veronese muore in un incidente il giorno del compleanno al rientro dal lavoro

  • Regalo di Natale dal Governo per chi paga con bancomat e carte: cos'è il "cashback"?

Torna su
VeronaSera è in caricamento