Lunedì, 14 Giugno 2021
Economia

Caos nei trasporti, cambiare si pu

Proposte ed alternative del Pd per migliorare il nostro futuro

Caos nei trasporti, cambiare si pu

Le Commissioni Provinciali si apprestano a discutere alcune interessanti proposte che erano nel programma elettorale della coalizione che mi ha sostenuto alle ultime elezioni Provinciali. L’obiettivo è di dare risposte ai residenti in questa Provincia alla crescente domanda di muoversi, senza condannare le future generazioni ad una catastrofe ambientale, economica e sociale.

Vogliamo costruire concretamente una mobilità sostenibile. Serve un sistema integrato ed articolato che consenta una flessibilità e tempi di percorrenza certa per consentire ai cittadini di scegliere di muoversi nel rispetto dell’ambiente. Proponiamo di usare le linee ferroviarie sott’utilizzate per creare un Sistema Metropolitano di Superficie sulle linee principali dalla Provincia verso Verona (Peschiera-Verona; Domegliara-Verona, Nogara-Verona, San Bonifacio-Verona).


Si dovrà integrare il Sistema con un mezzo di tasporto di massa in città, interfacciato con le stazioni ferroviarie della cintura urbana (P.ta Vescovo, Parona). Si dovranno riorganizzare le linee extraurbane ed urbane di Atv, oggi ancora separate dopo due anni e mezzo, integrando il Sistema ferro-tranviario, recuperando migliaia di chilometri percorsi in sovrapposizione tra linee Amt e Aptv, con risparmio di soldi pubblici ed aumento della qualità del servizio di trasporto. Tutto questo costerebbe meno di una singola opera che il Sindaco Tosi vorrebbe fare; costerebbe meno del Traforo. Come si vede il Pd ha una proposta alternativa, concreta, possibile e a mio avviso migliore per il nostro futuro.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Caos nei trasporti, cambiare si pu

VeronaSera è in caricamento