rotate-mobile
Economia

Campi alluvionati, il Veneto chiede risarcimenti a Roma

Richiesta dell'assessore Manzato per l'utilizzo dei Fondi solidariet in 8 comuni dell'Est Veronese

La Giunta veneta, su iniziativa dell’assessore all’agricoltura Franco Manzato, ha chiesto al Ministero delle Politiche agricole la dichiarazione "dell’esistenza di eccezionalità" per le piogge alluvionali del 16 marzo scorso, che in provincia di Verona hanno provocato danni a strutture aziendali e a scorte non ammissibili ad assicurazione agevolata e che determinino una necessità di spesa di ripristino superiore al 30 percento della produzione ordinaria dell'aazienda interessata.


“Il provvedimento- ha spiegato Manzato- attiverebbe di fatto le procedure per l’utilizzo di risorse disponibili nel Fondo di solidarietà nazionale per il settore primario”. Dopo la pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale, gli interessati avranno 45 giorni di tempo per presentare le richieste degli indennizzi all’Agenzia veneta per i pagamenti in agricoltura-Sportello unico di Verona. Al provvedimento sono interessate le imprese agricole dei terreni in pendenza nei comuni di Cazzano di Tramigna, Montecchia di Crosara, Monteforte d’Alpone, Vesetnenova, Roncà, in località Calderina, nel comune di San Bonifacio, località San Vito, a San Giovanni Ilarione, e per tutto il territorio comunale di Soave.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Campi alluvionati, il Veneto chiede risarcimenti a Roma

VeronaSera è in caricamento