rotate-mobile
Mercoledì, 8 Dicembre 2021
Economia

Cambio ai vertici degli enti bilaterali scaligeri

Nicola Baldo nominato presidente del settore commercio mentre Floriano Zanoni va al turismo

Nuovi vertici per gli Enti bilaterali scaligeri. Le recenti assemblee dei soci dell’Ente bilaterale del commercio e dei servizi e degli iscritti all’Ente bilaterale del turismo veronese hanno registrato la nomina alla presidenza di Nicola Baldo (vicepresidente di Confcommercio Verona) per il primo e di Floriano Zanoni (in rappresentanza di Filcams-Cgil) per il secondo.

L’organigramma delle due realtà, costituite a norma dei contratti nazionali del terziario distribuzione e servizi e del turismo tra Confcommercio Verona e le Organizzazioni Provinciali dei Sindacati dei Lavoratori si completa, per quanto riguarda l’Ente del commercio e dei servizi, con il Consiglio direttivo composto da Giuseppe Mero e Gianni Piubello per Confcommercio, da Floriano Zanoni – vicepresidente -, Andrea Sabaini e dal past president Cesare Ierulli per i tre sindacati Filcams-Cgil, Fisascat-Cils e Uiltucs-Uil; l’Ente del turismo annovera invece un Comitato Esecutivo di cui fanno parte il direttore di Confcommercio Giorgio Sartori (vicepresidente dell’Ente), Claudio Rama e il presidente uscente Giacomo Zambelli per Confcommercio; con loro Andrea Sabaini e Cesare Ierulli per conto dei sindacati dei lavoratori. Le cariche, nell’ambito del mandato triennale 2010-2013, sono valide per il biennio 2010-2011, dopodichè vi sarà rotazione dei ruoli.

Nel corso delle assemblee è stato fatto il punto sull’attività svolta dagli Enti bilaterali del veronese nel 2009. Spiccano, in particolare, lo stanziamento di 400 mila euro a sostegno delle aziende aderenti e dei loro dipendenti per intervenire nelle situazioni di crisi proposto per il secondo anno consecutivo, nonché il significativo aumento dell’attività formativa (96 corsi organizzati dall’Ente del commercio a fronte dei 68 del 2008, 48 dall’Ente del turismo) e di orientamento al lavoro, l’utilizzo della Banca dati lavoro, l’incremento del numero delle aziende associate: l’Ente bilaterale del commercio e dei servizi ha “arruolato” 184 nuove imprese (71 del Comune di Verona, 43 dell’area gardesana, 41 della Pianura e 29 dell’Est) e oggi conta 2.200 aziende, quello del turismo ha visto incrementare di 99 unità la compagine che ora vanta 930 imprese.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cambio ai vertici degli enti bilaterali scaligeri

VeronaSera è in caricamento