Economia Stazione / Piazzale 25 Aprile

Verona. Buoni fruttiferi postali: solamente in Veneto nel portafogli ci sono 15 miliardi di euro

Queste le cifre diffuse da Poste Italiane e relative fino al 31 dicembre 2014. Sempre nella regione veneta, nei libretti postali la raccolta superava i 9 miliardi di euro, per un totale - tra libretti e BPF - di 24,6 miliardi di euro

Al 31 dicembre 2014 i risparmiatori del Veneto detenevano complessivamente nel loro portafoglio oltre 15 miliardi di euro di Buoni Fruttiferi Postali, emessi da Cassa depositi e prestiti e collocati in esclusiva dal 1924 da Poste Italiane negli uffici postali. Sempre in Veneto, a fine 2014, nei libretti postali la raccolta superava i 9 miliardi di euro, per un totale - tra libretti e BPF - di 24,6 miliardi di euro. In Italia lo stock complessivo di Bfp supera i 211 miliardi di euro.

I Buoni Fruttiferi Postali sono garantiti dallo Stato Italiano, possono essere rimborsati in ogni momento e assicurano il rimborso del capitale investito e degli interessi maturati, a prescindere dalle condizioni di mercato. Il Buono fruttifero postale consente di investire anche piccole somme e non ha spese di emissione, gestione o rimborso, con una tassazione degli interessi al 12,50%; i Buoni sono esenti da imposta di successione. Sono assoggettati ad imposta di bollo tranne quelli il cui valore di rimborso non sia superiore a 5 mila euro. I Buoni sono nella versione cartacea (50 euro e multipli) o dematerializzata (250 euro e multipli). Per sottoscrivere i dematerializzati è necessario essere titolari di un Libretto o di un conto corrente postale. Con il Buono "dematerializzato" si evita la prescrizione perché alla scadenza l'importo viene automaticamente versato sul conto corrente o sul libretto. E' possibile rimborsare anticipatamente i Buoni e, nel caso dei dematerializzati, si può chiedere il rimborso anticipato anche per una parte dell'investimento.

Sono quattordici i Bfp disponibili sul mercato: i Buoni "Ordinari", con rendimento predeterminato che aumenta col tempo; i BfpDiciottomesi, con rendimento predeterminato che aumenta del tempo e una durata massima di 18 mesi; Buoni "Indicizzati all'inflazione italiana", che garantiscono dei tassi nominali annui e la rivalutazione del capitale investito dalla sottoscrizione al momento della scadenza/rimborso, pari al 100% dell'aumento dell'indice di inflazione; i Buoni "Indicizzati all'inflazione italiana EXTRA" hanno una durata massima di 10 anni, sono emessi in forma dematerializzata e sono sottoscrivibili esclusivamente nell'ambito del Piano di Risparmio (PdR) "risparmiodisicuro EXTRA"; i Buoni "Dedicati ai minori di età": garantiscono un rendimento fisso predeterminato superiore a quello di un Buono "ordinario" di pari durata e data sottoscrizione; i Buoni "BFP3x4"prevedono un rendimento competitivo che cresce ogni tre anni, mentre i Buoni "BFP Europa" hanno una durata massima di 4 anni, un rendimento predeterminato e prevedono il pagamento, al compimento del 1°, 2°, 3° e 4° anno, di eventuali premi aggiuntivi legati all''Indice azionario Euro Stoxx50. A questi si aggiungono i Buoni "BFP EreditàSicura", sottoscrivibili solo presso gli uffici postali esclusivamente dai beneficiari di un procedimento successorio. Prevedono un rendimento fisso al primo anno e a scadenza un rendimento importante; i Buoni "BFP a 3 anni": hanno una durata massima di 3 anni e prevedono due tassi nominali annui (capitalizzati annualmente in regime composto) per i primi due anni ed un premio, in percentuale sul valore nominale, al 3° anno. Ci sono poi i BFP4x4Fedeltà dedicati a coloro che hanno BFP e obbligazioni collocate in esclusiva da Poste Italiane in scadenza. E' un investimento di medio - lungo periodo a tasso crescente, con una durata massima di sedici anni. I "BFP4x4Fedeltà" presentano dei rendimenti competitivi superiori a quelli dei buoni Ordinari di pari data di sottoscrizione e durata. I Buoni "BFP4x4RisparmiNuovi"sono dedicati esclusivamente a coloro che desiderano investire somme non derivanti da altri prodotti del Risparmio Postale. E' un investimento di medio - lungo periodo a tasso crescente, con una durata massima di sedici anni. E' disponibile sia nella versione cartacea sia dematerializzata e presentano dei rendimenti competitivi superiori a quelli dei Buoni "BFP4x4". Infine, i Buoni "BFP a 3 anni EXTRA": hanno una durata massima di 3 anni, sono emessi in forma dematerializzata e sono sottoscrivibili esclusivamente nell'ambito del Piano di Risparmio (PdR) "risparmiodisicuro EXTRA", i Buoni "BFPImpresa",riservati a liberi professionisti e artigiani titolari di Partita IVA, condomini, associazioni, ditte individuali, piccole, medie e grandi imprese. Infine i Buoni "BFP4x4": prevedono un rendimento competitivo che cresce ogni quattro anni, assicurando la possibilità di rivedere il proprio orizzonte temporale al compimento del 4°, 8° e 12° anno. I titolari di conto BancoPosta online e di Libretto Smart, che abbiano attivato le funzioni dispositive del servizio RPOL, possono chiedere l'emissione (ad eccezione del BFP4x4Fedeltà e del BFPImprese) ed il rimborso di Buoni "dematerializzati" (ad eccezione del BFPImprese), negli uffici postali o su www.bancoposta.it .

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Verona. Buoni fruttiferi postali: solamente in Veneto nel portafogli ci sono 15 miliardi di euro

VeronaSera è in caricamento