menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Dopo l'acquisizione, Bauli trasferisce la produzione della Bistefani nel veronese

I krumiri e gli altri prodotti nasceranno a Castel d'Azzano e non più nel paese d'origine in Piemonte per abbassare i costi di produzione. I dipendenti si dovranno trasferire o perderanno il lavoro

Tre anni dopo l'acquisizione della Bistefani, la Bauli ha annunciato ai sindacati il trasferimento entro l'estate della produzione nella sede centrale di Castel d'Azzano. Sarà chiuso dunque lo stabilimento di Villanova Monferrato, vicino a Casale. La notizia è stata diffusa dall'Ansa, secondo cui ai 115 dipendenti l'amministratore delegato Stefano Zancan ha proposto il trasferimento, oppure la perdita del lavoro.

Finisce così dunque la storia della Bistefani, iniziata nel 1955. I costi di produzione erano troppo alti, "un peso insostenibile" ha dichiarato Zancan. Non sarà dunque rispettato parte dell'accordo per l'acquisizione dell'azienda dei krumiri, la parte in cui la Bauli si era impegnata a mantenere in Piemonte la produzione.

Per questo è prevista una vertenza sindacale, probabilmente inutile perché la decisione sembra irrevocabile. Tra i lavoratori il clima è pesante e non si sa esattamente quanti siano disposti a ricominciare una nuova vita nel veronese.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Ordine dei medici di Verona: «La pandemia non deve essere minimizzata»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento