rotate-mobile
Mercoledì, 1 Dicembre 2021
Economia

Banco Popolare, Fratta riparte con lo sconto

Con un bilancio 2009 in utile, arrivano fondi per 9 milioni di euro per i mutui

L’assemblea dei soci ha ridato il suo placet all’attività dell’amministratore delegato, quindi del tutto naturale che il Consiglio di Sorveglianza abbia a sua volta riconfermato la fiducia a Saviotti fino al 31/12/2012. Poi si vedrà. Questo passaggio formale era necessario anche se visti i risultati assembleari dato per scontato. Non si va a ridefinire un ruolo che ha appena avuto l’imprimatur dei soci.

Ecco la nuova composizione del Consiglio di Gestione del Banco Popolare che risulta così composto: il  presidente sarà Vittorio Coda, la carica di consigliere delegato e vice presidente andrà a Pier Francesco Saviotti , mentre eletti i consiglieri Franco Baronio, Alfredo Cariello, Aldo Civaschi, Luigi Corsi, Domenico De Angelis, Maurizio Di Maio, Maurizio Faroni, Bruno Pezzoni, Roberto Romanin Jacur e Andrea Sironi.
In questa tornata assembleare non è mancato l’appoggio della città. Molti soci sono intervenuti da Verona, partiti anche la sera prima e qualcuno dopo aver votato è tornato di corsa per votare anche all’assemblea di Cattolica . Il presidente Fratta Pasini ha, si, avuto importanti appoggi, non ultimo l’intervento del sindaco di Verona Tosi, ma ha saputo gestire una platea che, se più serena rispetto a quella dell’anno passato, non è mai semplice. Un punto a suo favore è anche la determinazione con cui ha voluto proporre un segnale simbolico, in linea con quanto da noi chiesto in assemblea lo scorso anno, di ridurre ancora di un altro po’ i compensi.

Saranno in assoluto piccole cifre sul bilancio della “Mutua”, ma sono significative di una attenzione alle richieste dei soci a cui va dato atto. Chapeau! Sui dati di bilancio, invece, ci sarà ancora da lavorare e su questo Saviotti ha promesso che si darà da fare. Quest’anno il bilancio è tornato in utile ed ha visto il ritorno al dividendo. I soldi, 0.08 centesimi di euro sono pochi, ma buoni.La crisi non è passata ed è bene fare tesoro delle risorse anceh se un messaggio che il clima è cambiato andava dato. Importante è anche segnalare che è stato assegnato alle banche territoriali un discreto plafond, 9 milioni di euro, per finalità mutualistiche. Soldi che , in un momento come questo, saranno utilissimi. Rimane solo, per noi, un vecchi appunto. Quando tra i soci verrà ripristinata la parità? Noi, non siamo favorevoli che i dipendenti abbiamo il diritto di voto, altre sono le forme che li devono rappresentare, ma se non si può eliminare il privilegio a chi lo ha, almeno che tutti siano uguali.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Banco Popolare, Fratta riparte con lo sconto

VeronaSera è in caricamento