rotate-mobile
Lunedì, 6 Dicembre 2021
Economia

Banca Valsabbina maggior azionista di Creverbanca

Il sindacato dei bancari veronesi: "Via al rilancio dell'istituto scaligero dopo mesi di stallo"

La Fabi di Verona, sindacato dei bancari, accoglie "positivamente" la notizia dell'acquisizione del controllo di Creverbanca da parte della Banca Valsabbina e si augura che il nuovo azionista, che subentra alla Cassa di Risparmio di Ferrara, dia "finalmente un nuovo impulso" all'istituto scaligero.


Lo afferma la segreteria provinciale di Verona della Fabi. "Dopo anni di impasse- afferma la Fabi- auspichiamo che il nuovo azionista di maggioranza, Banca Valsabbina, solido da un punto di vista patrimoniale e da sempre vicino al tessuto produttivo locale, dia finalmente un nuovo impulso allo sviluppo dell'istituto di credito scaligero mettendolo nelle condizioni di operare ancor piu' a sostegno dell'economia del territorio, nel rispetto e nella piena valorizzazione dei suoi lavoratori''. ''Nei prossimi giorni- conclude la segreteria- chiederemo un incontro alla nuova proprieta', per avere garanzie sulle tutele professionali e occupazionali dei dipendenti di Crever banca, nonche' informazioni sull'assetto che la nuova proprieta' vorra' darsi sul territorio veronese''.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Banca Valsabbina maggior azionista di Creverbanca

VeronaSera è in caricamento