Banca di Verona ai vertici delle classifiche regionali

L'istituto, per le rilevazioni di Milano Finanza, eccelle per solidit, competitivit e redditivit

Banca di Verona ai vertici delle classifiche regionali
Banca di Verona in vetta alle classifiche nazionali sulla produzione di valore per il territorio. Ventiquattresima e 38esima, seconda e terza tra le banche venete, sono le posizioni nelle classifiche su competitività, solidità, redditività e produttività stilate da BancaFinanza e Milano Finanza. Sulle 360 banche italiane di piccole dimensioni individuate da Banca Finanza, inoltre, Banca di Verona credito cooperativo cadidavid è risultata decima per redditività, prima tra le banche venete, e quarta per produttività, mantenendo la pole regionale.

Milano Finanza posiziona l'istituto al trentottesimo posto nella classifica delle banche di minori dimensioni (mezzi amministrati inferiori al miliardo di euro) nel suo Atlante delle Banche Leader 2011, un'analisi accurata dei bilanci dei principali istituti bancari. Banca di Verona, tra le venete è quarta, ma risulta avere il maggior Roe medio del triennio, 2008-2010: l'8%.

"Un buon piazzamento è sempre soddisfacente - commenta il direttore generale di Banca di Verona, Valentino Trainotti -
anche se una banca di credito cooperativo non si valuta o si misura su queste "grandezze", ma sulla capacità di soddisfare i propri soci e sostenere il proprio territorio. Il fatto che si si possa misurare con il resto del sistema bancario anche su obiettivi di efficienza e produttività conferma non solo la bontà del modello cooperativo ma anche la nostra competitività. Il fatto poi che il nostro utile vada in gran parte accantonato, e da sempre, a patrimonio rappresenta non solo presidio di solidità ma anche e soprattutto possibilità di sviluppo e di servizio a favore della nostra comunità di riferimento, ossia quella veronese”.

Una solidità patrimoniale confermata da un indice Tier 1 superiore di 4 punti alla media italiana delle Bcc e di 9 a quella del sistema bancario italiano sarebbe senz'altro al vertice di una classifica che utilizzi questo indice. Il Tier 1 nella scorsa semestrale si è attestato oltre il 18%. L'istituto mantiene un rapporto equilibrato tra patrimonializzazione e liquidità, conservando alta l'attenzione sulla redditività. La Banca, infatti, ha chiuso il I semestre 2011 con un utile di netto di 1,8 milioni di euro. Il dato ha registrato una lieve contrazione rispetto all'anno scorso per effetto del basso livello dei tassi di interesse, l'andamento negativo dei mercati finanziari e l'aumento dell'imposizione fiscale.
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La curva non scende, aumentano i malati di coronavirus a Verona

  • A Verona 5 nuovi morti positivi al coronavirus: crescono a 514 i ricoveri, di cui 103 in intensiva 

  • Tre nuovi morti positivi al coronavirus a Verona: toccata quota 100 ricoveri in intensiva

  • Altri 81 casi positivi al coronavirus nel Veronese, sono saliti a 1.228

  • «Focolaio di Coronavirus nel carcere di Verona: una quindicina di agenti positivi»

  • In Veneto 125 minorenni positivi al coronavirus, 18 sono veronesi

Torna su
VeronaSera è in caricamento