Economia Centro storico / Piazza Bra

Anno nuovo, brutte nuove: per la Cgia 3,2 miliardi di euro in più di costi burocratici

Previsioni tutt'altro che rosee della Cgia per le piccole e medio imprese italiane nel 2020

immagine d'archivio

Nel 2020 il peso economico della burocrazia sarebbe destinato ad aumentare. Ad affermarlo è la Cgia di Mestre che segnala come ulteriore possibile "peso" gli adempimenti imposti dal nuovo "Codice della crisi e dell'insolvenza", le nuove disposizioni sul contrasto all'omesso versamento delle ritenute Irpef dei dipendenti delle aziende che lavorano in subappalto e l'obbligo esteso a tutte le imprese di inviare telematicamente i corrispettivi. Secondo la Cgia di Mestre, dunque, le Pmi subiranno un aumento dei costi burocratici complessivi pari ad almeno 3,2 miliardi di euro.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Anno nuovo, brutte nuove: per la Cgia 3,2 miliardi di euro in più di costi burocratici

VeronaSera è in caricamento