rotate-mobile
Martedì, 6 Dicembre 2022
Economia

Aumento sulla benzina, l'ira di Confcommercio: "Non ci può andare avanti così"

Nicola Baldo, presidente della sezione commercio e del sindacato energia dell'associazione esercenti Verona sbotta: "Incredibile che il Governo adotti un provvedimento simile nella settimana di Ferragosto"

Da domani scatta un ulteriore aumento delle accise sui carburanti di 0,51 centesimi, Iva inclusa, alla pompa, e Nicola Baldo, presidente della sezione commercio e del sindacato energia di Confcommercio Verona sbotta: “Incredibile che il Governo adotti un provvedimento simile nella settimana di Ferragosto: andrà a colpire gli automobilisti e contribuirà a “ridurre” ulteriormente la voglia di muoversi da parte degli italiani e dei veronesi. Ci chiediamo se il Governo viva sulla luna: è ora di finirla con l’aumento di imposte e tasse, occorre tagliare i costi dello Stato”.

“Nei primi sei mesi del 2012 – dice ancora Baldo – il gettito delle accise è aumentato del 24,2%, garantendo un gettito di 2,136 miliardi in più rispetto allo stesso periodo del 2011, a fronte di un calo di consumi di carburanti pari al 10% annuo, che forse nella provincia di Verona è anche superiore”.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aumento sulla benzina, l'ira di Confcommercio: "Non ci può andare avanti così"

VeronaSera è in caricamento