menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Atv nella bufera, il Pd: "Manca trasparenza"

Atv nella bufera, il Pd: "Manca trasparenza"

Atv nella bufera, il Pd: "Manca trasparenza"

Dubbi del centrosinistra sul bilancio in ritardo. D'Arienzo: "Pagheranno i cittadini"

A indagini ancora in corso sugli appalti per le assicurazioni del parco mezzi Atv che hanno coinvolto Cda e presidente, spunta una nuova polemica sulla presunta mancata trasparenza dell’Azienda trasporti Verona, società partecipata al 50 percento da Amt (che ha competenza comunale) e Aptv (provinciale).

“Non si sono rispettati i tempi e le procedure previste dal codice civile sulla presentazione dei bilanci- annuncia Vincenzo D’Arienzo, consigliere Pd in Provincia- I conti sono stati presentati pochi giorni fa, sforando quel periodo stabilito oltre il quale vanno presentate le motivazioni precise del ritardo. Non si capisce come sia Amt che Aptv possano aver presentato i loro rispettivi bilanci a maggio senza quello, obbligatorio, di Atv, loro partecipata”. Burocrazia a parte è proprio la mancanza di trasparenza su cui si interroga il Pd: “Manca del tutto la chiarezza e chi ne farà le spese saranno i cittadini veronesi: esiste un Organismo di controllo previsto per legge? Perché allora Cda e presidente sono incappati in quelle indagini sul parco bus? Se le autorità dovessero verificare certe anomalie le responsabilità ricadrebbero certamente sui cittadini veronesi e la Provincia dovrebbe necessariamente costituirsi parte civile in un eventuale sviluppo dell’indagine”.


Dichiarazioni che vengono rigettate dal presidente di Atv, Gianluigi Soardi in persona: “Forse stiamo correndo un po’ troppo. Le indagini sono tuttora in corso ma l’azienda è tranquillissima e siamo fiduciosi che la vicenda si concluderà per il meglio. L’Organismo di controllo interno esiste e lavora a pieno regime e se giungesse un giudizio sfavorevole da parte dell’autorità posso dire con assoluta certezza che pagheranno Cda e presidente, non i cittadini”.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Verona usa la nostra Partner App gratuita !

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Casa

    Ristrutturare casa: come riconoscere un muro portante

  • social

    Boom del social fitness: come tenersi in forma da casa

  • social

    Concorso Volotea: VOTATE “VERONA FOR ALL”

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento