rotate-mobile
Martedì, 30 Novembre 2021
Economia

Artigiani sul lastrico: dossier contro Equitalia per Zaia

Rapporto di Confartigianato con le denunce di piccoli artigiani vessati dall'agenzia di riscossione

Confartigianato Veneto all'assalto di Equitalia e a rapporto dal presidente della Regione, Luca Zaia. Da qualche tempo gli artigiani denunciano all'associazione notevoli problemi legati ai metodi utilizzati dall'agenzia dello Stato di riscossione dei debiti. “Quello che colpisce sono le pratiche che hanno messo in difficoltà decine di piccole e medie imprese – ha spiegato Sbalchiero - che avevano avuto la sola colpa di decidere di mettersi in regola con il fisco. Per molti di loro l'avvio della procedura di rateizzazione degli importi dovuti allo Stato ha coinciso con la messa in ipoteca di conti correnti e patrimoni mobili e immobili. Oppure, chi è riuscito a sopravvivere ha dovuto far fronte a tutta la propria liquidità per pagare rate alle volte esorbitanti”.

“Sono metodi – interviene anche il presidente di Confartigianato Verona, Andrea Bissoli - che secondo noi stanno mettendo sul lastrico decine di imprenditori veneti, e causano all'erario mancati introiti per svariati milioni di euro”. A tal proposito è stato consegnato un dossier, realizzato dall’ufficio fiscale della federazione, nel quale sono contenute oltre ad una analisi sulla casistica più frequente ed eclatante, anche una serie di proposte. Sono infatti emerse chiaramente delle linee principali sulle quali concentrare il confronto, ma soprattutto sulle quali definire una programmazione propositiva dello sviluppo, non solo con Equitalia ma anche con i soggetti istituzionali preposti agli accertamenti quali Agenzia Entrate ed anche la stessa Regione del Veneto. “Il documento consegnato a Zaia – spiega Bissoli - raccoglie le denunce di circa un centinaio di piccoli imprenditori artigiani, che indicano come vessatori alcuni dei metodi messi in atto dalla società pubblica deputata alla riscossione dei tributi”.

Il dossier, inoltre, riporta quelli che vengono definiti “i tre elementi critici del sistema”. Primo: tassi di interesse vicini all’usura, pari al 30% della somma dovuta; secondo: cartelle pazze ed errori nell’invio; terzo: dilazione rateale difficoltosa, con l’impossibilità di superare il numero di 70 rate. Lo stesso documento è stato anche consegnato a Matteo Toscani Vicepresidente del Consiglio Regionale. Governatore e Vicepresidente si sono entrambi detti disponibili a porre in atto tutte le azioni necessarie ad agevolare un processo di semplificazione oltre che promuovere tavoli di confronto con Equitalia ed Agenzia delle Entrate.
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Artigiani sul lastrico: dossier contro Equitalia per Zaia

VeronaSera è in caricamento