Giovedì, 13 Maggio 2021
Economia

Tre giovani veronesi danno vita alla nuova app dedicata alla "nightlife"

Mirko Adami, Pietro Bortolazzi e Federico Marcolini sono i fondatori della start-up “DigiPR” che ha ideato l’omonima applicazione per gli amanti del divertimento e degli eventi musicali

Mirko Adami, Pietro Bortolazzi e Federico Marcolini

Mirko Adami e Federico Marcolini hanno 21 anni, Pietro Bortolazzi ne ha 25, sono tutti e tre giovanissimi ma hanno già le idee ben chiare. In particolare hanno avuto l’idea di creare un’app per la “nightlife” veronese e non solo.

«Questa app nasce dall’esigenza delle persone stesse. Abbiamo sempre lavorato in questo settore e ci siamo chiesti perché non esistesse nulla di simile, finché non abbiamo deciso di crearla noi - ha spiegato Adami -, non si tratta di una semplice app per vedere gli eventi ma di un vero e proprio PR digitale a portata di mano, da cui è nato il nome DigiPR».

La sua funzione è infatti quella di creare un miglioramento del servizio di PR per tutto quello che concerne la vita notturna, inglobando i quattro generi musicali principali: commerciale, elettronica, rock e latina.

Uno degli obiettivi dei fondatori è anche quello di rendere molto più trasparente ed accessibile il mondo della “nightlife”, offrendo anche l’opportunità di democratizzarlo; ogni utente, infatti, che scaricherà “DigiPR”, seppur non essendo un PR, potrà guadagnare denaro consigliando l’app agli amici. Non sarà quindi più un piccolo gruppo di PR a smuovere i clienti in una città, ma saranno i clienti stessi ad avere la possibilità di fare la loro parte guadagnandoci. La filosofia dei tre fondatori è appunto: «dare di più a tutti, senza togliere niente a nessuno».

DigiPR, fanno sapere i creatori, sarà vantaggiosa sia per gli utenti che per i locali. Per gli utenti, in quanto sarà la prima app abile a riconoscere i propri gusti musicali, consigliando le serate più adatte alle esigenze personali senza sprechi di tempo. Inoltre, all’entrata del locale, consentirà (in caso si tratti di una discoteca) di prenotare tavoli e liste ad un prezzo vantaggioso, saltare la fila e soprattutto, questo PR digitale regalerà un vantaggio ad ogni ingresso, come ad esempio consumazioni omaggio. Per i locali, invece, il vantaggio sarà il seguente: potranno risparmiare i ¾ dei costi pubblicitari. L’app, infatti, attraverso un ricco database ed un sofisticato algoritmo capirà il target ideale senza sprechi di budget, creando un notevole risparmio di tempo per gli imprenditori che organizzano eventi nel proprio locale.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tre giovani veronesi danno vita alla nuova app dedicata alla "nightlife"

VeronaSera è in caricamento