Riaprono vivai e garden: «Ai clienti chiediamo responsabilità, l'emergenza non è finita»

«Ciascun florovivaista - spiega il presidente dell'associazione Florovivaisti Veneti - si è preparato per aprire il proprio garden nel rispetto delle norme di sicurezza»

Gianpaolo Girelli, presidente dell’associazione Florovivaisti Veneti

Come riportato in una nota ufficiale dell’associazione Florovivaisti Veneti, tutti i florovivaisti del Veneto possono tornare ad aprire i propri vivai al pubblico. Infatti, si legge sempre all'interno della nota dell'associazione, «nel rispetto del Dpcm del 10 aprile, che mantiene valide le disposizioni dei precedenti decreti, i garden che producono piante e fiori possono fare vendita al dettaglio, oltre che consegne a domicilio». Con l’apertura, le aziende florovivaistiche provano così a salvare quest’ultima parte della stagione. «In questi giorni - spiega Gianpaolo Girelli, presidente dell’associazione Florovivaisti Veneti - ciascun florovivaista si è preparato per aprire il proprio garden nel rispetto delle norme di sicurezza che comprendono la presenza di Dpi, dei gel igienizzanti e il rispetto delle norme di sicurezza all’interno dei negozi».

Lo stesso presidente dell’associazione Florovivaisti Veneti ha quindi aggiunto: «Apriamo nella convinzione di rendere un servizio alla comunità, ma invito i clienti a non dimenticare che siamo ancora nel pieno dell’emergenza sanitaria. Come chiarito dal presidente della Regione Veneto Luca Zaia, queste aperture vogliono essere un segno di fiducia nei confronti dei cittadini. Pertanto invito tutte le persone che entreranno nei vivai a non prendere i garden come i luoghi in cui fare passeggiate o come la scusa per uscire di casa. Vanno sempre rispettate le regole e le distanze».

Infine il presidente Gianpaolo Girelli ha voluto rivolgere un esplicito invito a tutti i cittadini che si recheranno nei garden al fine di compiere degli acquisti: «Per evitare ogni tipo di assembramento, invitiamo i clienti a fare acquisti cumulativi, magari anche per vicini e parenti. Anche se siamo aperti, in questi momenti difficili, invitiamo tutti al senso di responsabilità».

Le norme sugli spostamenti, quando è possibile muoversi di casa?

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, come cambiano le regole a Verona per il Ponte dell'Immacolata

  • Bozza Dpcm: coprifuoco Natale e Capodanno (rafforzato), sì pranzi ristorante in zona gialla

  • Cosa fare a Verona e provincia durante il weekend dal 4 all'8 dicembre 2020

  • In sella alla moto sbatte contro un'auto a Pizzoletta e perde la vita

  • Covid-19, in Veneto 107 decessi in 24 ore. 27 tra Verona e provincia

  • Un hotel extra lusso nel cuore di Verona al posto degli ex uffici Unicredit

Torna su
VeronaSera è in caricamento