Venerdì, 25 Giugno 2021
Economia Via Macello

Aperto il primo mercato coperto a km zero a Verona. «Segnale di ripartenza»

Si trova nel quartiere Filippini ed è uno spazio di 700 metri quadrati, operativo il sabato e la domenica dalle 8 alle 13, e che vede protagoniste le aziende locali del territorio, con la distribuzione dei loro prodotti agricoli

Il taglio del nastro del mercato coperte

Nel quartiere Filippini di Verona è stato ufficialmente aperto al pubblico il primo mercato coperto a chilometro zero. Uno spazio di 700 metri quadrati, operativo il sabato e la domenica dalle 8 alle 13, che vede protagoniste le aziende locali del territorio, con la distribuzione dei loro prodotti agricoli.
Il mercato coperto di Campagna Amica, promosso da Coldiretti, è il dodicesimo a chilometro zero nel Comune di Verona, a cui se ne aggiungono altri quattordici in provincia. Al suo interno è possibile acquistare e degustare prodotti del territorio ma anche partecipare ad iniziative volte a valorizzare la cultura del cibo e dell’alimentazione.

mercato coperto km zero coldiretti-2

Il taglio del nastro è avvenuto alla presenza del sindaco Federico Sboarina, del presidente di Coldiretti Verona Daniele Salvagno, del vicepresidente della Regione Veneto Elisa De Berti e del vescovo monsignor Giuseppe Zenti. Intervenuti all'evento, oltre a numerose autorità civili e militari cittadine, Franca Castellani presidente del consorzio che gestisce i mercati a chilometro zero e il presidente della Provincia Manuel Scalzotto.
«Giornata importantissima per la città e per il quartiere Filippini - ha sottolineato il sindaco Federico Sboarina - Una giornata di festa e di gioia che rappresenta uno straordinario segnale di ripartenza per un comparto fondamentale dell'economia veronese come quello della produzione agricola. Questo mercato coperto diverrà generatore di nuovi interessi per questa parte della città che, anche con il ritorno dei turisti, tornerà presto ad animarsi di nuova vitalità, come tutta la nostra bellissima città».
«Questa bellissima novità, in un contesto di pregio come il centro di Verona, è senz'altro un traino per tutte le produzioni tipiche del nostro territorio - ha aggiunto Manuel Scalzotto - Da presidente della Provincia e da sindaco di Cologna Veneta so bene quanto importante sia la vocazione agricola della nostra zona, per questo non posso che complimentarmi per una vetrina di grande pregio come quella inaugurata oggi».
«Una giornata d'intensa energia ed emozioni - ha dichiarato De Berti - Diventa oggi è realtà un grande sogno di Coldiretti, da tempo impegnata per la realizzazione di questo straordinario mercato coperto, primo a Verona. Una nuova attività merceologica a chilometro zero, che mette ancor più in evidenza l'importante spirito operativo e collaborativo della famiglia di Coldiretti, realtà straordinaria, fortemente collegata e presente sul nostro territorio. La formula del confronto e della vicinanza con tutto il tessuto economico e produttivo, hanno consentito a Coldiretti di raggiungere obiettivi spesso inimmaginabili, ma di grande valore per la collettività, come dimostrano le tante persone oggi intervenute per l'apertura del primo mercato coperto in città».
Il vescovo Zenti prima della benedizione ha evidenziato: «Esprimo la mia vicinanza agli agricoltori che devono fare i conti con l'inclemenza del tempo. Mi rivolgo a chi ha autorità che si adoperi affinchè il mondo dell'agricoltura abbia un'adeguata retribuzione almeno uguale alla grande distribuzione organizzata poiché il comparto agricolo è sempre a rischio».
«Il mercato al coperto in centro città offrirà alla cittadinanza e ai turisti la possibilità di conoscere, assaggiare e acquistare le eccellenze agroalimentari del nostro territorio. Il mercato diventerà un punto di riferimento per una spesa consapevole, sicura, di qualità e garantita dai produttori. Inoltre rappresenterà il luogo ideale per assistere a eventi dedicati alla cultura del cibo e a iniziative per la valorizzazione del patrimonio enogastronomico della provincia. Con questo nuovo progetto intendiamo rafforzare quel "patto con il consumatore" siglato vent’anni fa per promuovere la qualità dei prodotti agricoli e la salubrità del cibo del territorio», ha sottolineato Salvagno.

taglio nastro mercato coperto coldiretti verona-2

Particolare attenzione è stata dedicata alla sostenibilità ambientale. Il nuovo mercato coperto entrerà a pieno titolo nella comunità agroenergetica regionale che produce e utilizza fonti rinnovabili al 100%. Verrà inoltre avviato un progetto di mobilità elettrica grazie all'impiego di un mezzo che verrà utilizzato per le esigenze del mercato e per le consegne a domicilio.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aperto il primo mercato coperto a km zero a Verona. «Segnale di ripartenza»

VeronaSera è in caricamento