Economia Centro storico / Piazza Bra

Anteprima Amarone con l'annata 2015. «La migliore degli ultimi 30 anni»

A confermarlo è stato Daniele Accordini, direttore generale ed enologo di Cantina Valpolicella Negrar. Ma oltre alla degustazione, previsti anche altri appuntamenti importanti a Verona

Entra nel vivo la Red Week di Anteprima Amarone del Consorzio di Tutela Vini Valpolicella.

Si parte domani, 1 febbraio, con la seconda conferenza annuale della Valpolicella in programma a Verona, nella Sala Maffeiana del Teatro Filarmonico. L'approfondimento socioeconomico internazionale che farà da prologo alla tre giorni dedicata al debutto dell'annata 2015 del Grande Rosso veronese.
Due le sessioni in programma. La prima, sull'Amarone come brand di lusso per conquistare i mercati, vedrà confrontarsi Andrea Sartori, presidente Consorzio di Tutela Vini Valpolicella; Marco Magnacavallo, Ad Tannico; Pierpaolo Penco, Country manager Italia Wine Intelligence; Renato Maviglia, dirigente Consob e Tushar Borah, sommelier del Byrj Al Arab di Dubai. A seguire, il focus sul riconoscimento dei valori del vino a partire dalla sostenibilità, con Olga Bussinello, direttore del Consorzio della prima dop di vino rosso del Veneto; Filippo Gallinella, presidente della XIII Commissione Agricoltura; Christian Ewert, presidente Amfori; Chuan Zhou, direttore Ricerca Wine Intelligence e Luca Pizzighella, direttore commerciale SignorVino.

Da sabato 2 febbraio, riflettori puntati su Anteprima Amarone 2015 nel palazzo della Gran Guardia di Verona. Apertura con la consueta giornata riservata alla stampa nazionale e internazionale. "Brand, valore, export e turismo: Il poker per l'Italia nel calice" è il tema del dialogo tra il presidente del Consorzio Tutela Vini Valpolicella Andrea Sartori e il ministro delle politiche agricole alimentari, forestali e del turismo, Gian Marco Centinaio.
All'ordine del giorno anche la presentazione dell'annata 2015 e lo stato di salute della Docg veronese, mentre le degustazioni delle 65 aziende di Anteprima Amarone apriranno le porte al pubblico domenica 3 febbraio (dalle 10 alle 19, ingresso a pagamento), mentre il giorno successivo sarà riservato agli operatori di settore (dalle 10 alle 17).

E l'annata 2015 dovrebbe essere «l'annata migliore degli ultimi 30 anni», secondo Daniele Accordini, direttore generale ed enologo di Cantina Valpolicella Negrar. Per lui: «La 2015 è un'annata perfetta», ha ribadito ad Ansa. Le condizioni climatiche in Valpolicella hanno rasentato la perfezione: in vigna sono state trovate uve spargole, asciutte, con un grado zuccherino in continua crescita. Soprattutto c'è stato un grande accumulo di sostanze fenoliche e coloranti, quanto occorre per conferire all'Amarone una grande longevità. Ed ancora, sono state registrate percentuali di umidità molto basse, ideali per scongiurare attacchi di botrytis volgare e stimolare altresì la formazione della botrytis nobile, condizione che dà unicità all'Amarone, ancor più della forte caratterizzazione data dall'appassimento delle uve sino a gennaio. La scarsa produzione provocata dal clima caldo era stata ampiamente ricompensata da un equilibrio produttivo della pianta.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Anteprima Amarone con l'annata 2015. «La migliore degli ultimi 30 anni»

VeronaSera è in caricamento