menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Amia, il primo anno di Legramandi si chiude con segno pi

Amia, il primo anno di Legramandi si chiude con segno pi

Amia, il primo anno di Legramandi si chiude con segno pi

La soddisgazione del presidente: "Forte impegno degli operatori, grande efficienza organizzativa"

Amia archiviato il 2010 con un bilancio che si è dimostrato positivo. Infatti l’esercizio dello scorso anno si è chiuso con un risultato positivo di 2 milioniAmia 636 mila euro, a monte dell’imposizione fiscale ed un utile post tax pari a 1.042 euro. Questi sono i dati emersi in sede di Assemblea di approvazione del bilancio 2010, alla presenza del Presidente Stefano Legramandi e dall’Assessore alle Aziende Partecipate Enrico Toffali svoltasi nella giornata di martedì 22 giugno presso la sede Amia.

Infatti il Piano Finanziario 2010 della Tia, è rimasto sostanzialmente invariato rispetto al Piano Finanziario 2009. Per quanto riguarda il bilancio di esercizio nello specifico, il fatturato risulta pari ad € 65,4 milioni. Considerando che Amia ad oggi si avvale di 543 addetti, il valore del fatturato per dipendente è di 120 mila euro. La differenza tra valore e costi della produzione è pari ad euro 1,7 milioni ed il margine operativo lordo, che è il più significativo parametro di produttività aziendale, si è assestato a 3,1 milioni. Di particolare significato l’incisiva azione intrapresa nel corso dell’anno 2010, volta al recupero dell’evasione della Tia. Dal punto di vista strategico si cercherà di migliorare ulteriormente, nel corso del 2011, la raccolta differenziata che, nel mese di maggio, ha superato il 52%, risultato mai raggiunto a Verona e oltremodo significativo a livello nazionale.


“Sono estremamente soddisfatto che – dichiara il Presidente di Amia, Stefano Legramandi -, per il primo anno del mio mandato, il bilancio aziendale si sia chiuso positivamente. Il risultato è da attribuirsi ad un efficienza organizzativa sommata al forte impegno dei lavoratori e dei cittadini di Verona, un connubio di fondamentale importanza”. “I grandi risultati non sono mai merito di una sola persona – prosegue il Presidente -, indi per cui trovo sia rilevante rivolgere un particolare ringraziamento al sindaco Tosi e a tutta l’Amministrazione Comunale, oltre all’ex Presidente di Amia, Paolo Paternoster, che con il suo Consiglio di Amministrazione è rimasto in carica fino ad ottobre dello scorso anno”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Casa

    Ristrutturare casa: come riconoscere un muro portante

  • social

    Boom del social fitness: come tenersi in forma da casa

  • social

    Concorso Volotea: VOTATE “VERONA FOR ALL”

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento