Difficoltà a pagare le bollette dell'acqua, l'Ato rimborsa tutte le richieste

Attraverso il Fondo di Solidarietà sociale, che ammonta a 107.327,25 euro, saranno coperte tutte le spese effettuate dai 55 Comuni veronesi che hanno presentato istanza di rimborso per gli aiuti da loro già sostenuti

Immagine generica

Il Comitato Istituzionale del Consiglio di Bacino ha approvato lo scorso 5 settembre la ripartizione del Fondo di Solidarietà sociale sull’anno 2018.
La somma a bilancio dell'Ato veronese destinata al fondo consente di soddisfare tutte le richieste pervenute per una somma totale pari ad 107.327,25 euro: questa cifra corrisponde alle spese effettuate dai 55 Comuni veronesi che hanno fatto richiesta di rimborso degli aiuti già da loro sostenuti nei confronti di chi si trova in difficoltà.

Non sono infatti i privati cittadini a fare domanda al Consiglio di Bacino per il pagamento delle bollette, ma i servizi sociali del comune di appartenenza. I servizi sociali dei Comuni giocano un ruolo chiave in questa cordata di solidarietà: sono infatti i comuni a farsi carico e a sostenere le spese di chi è in difficoltà, e sono sempre i Comuni a richiedere, attraverso il bando, quest’anno pubblicato a febbraio 2019, il rimborso al Consiglio di Bacino, il quale potrà infine accogliere le richieste di rimborso ed erogare la cifra già sostenuta dalle amministrazioni.

Il Fondo, istituito nel 2008, è destinato al sostegno degli utenti del servizio idrico integrato che si trovano in accertata difficoltà economica e non riescono a far fronte al pagamento delle bollette: sono state rimborsate le bollette del servizio idrico integrato per i cittadini con reddito ISEE fino a 10.632,94 euro, riconosciuti tramite dichiarazione del responsabile dell’ufficio comunale competente nel settore servizi sociali. I rimborsi si riferiscono ai consumi dell’anno 2018 fatturati delle società di gestione Acque Veronesi e Azienda Gardesana Servizi, società alle quali è stata affidata la gestione del servizio idrico integrato per il territorio dell’Ato Veronese.

Il veronese Fondo di solidarietà sociale ha anticipato il nazionale Bonus idrico di undici anni – sottolinea Bruno Fanton, presidente del Consiglio di Bacino Veronese -. In aggiunta al fondo di solidarietà sociale ricordiamo quindi che da quest’anno è possibile usufruire anche del bonus idrico, che come il bonus elettrico e gas consente alle famiglie in condizioni di disagio di accedere agli aiuti. Queste due iniziative insieme sono un atto di solidarietà importante per chi si trova in una reale e comprovata situazione di difficoltà economica e sociale.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il panettone più buono secondo Iginio Massari? Lo produce un pasticciere veronese

  • Incidente mortale a Verona: auto contro un muro, perde la vita un 47enne di Cerea

  • Tocca il cordolo in moto, cade e muore: la stanchezza la possibile causa

  • L'auto finisce contro un muro: muore padre di due bambine nell'incidente a Ca' di David

  • Incidente a Sant'Ambrogio di Valpolicella: muore motociclista dopo la caduta

  • Sfonda la recinzione stradale con un camion e vola per 7 metri dal ponte di viale delle Nazioni

Torna su
VeronaSera è in caricamento