rotate-mobile
Giovedì, 20 Gennaio 2022
Economia

Agricoltori, stop di un anno alle rate dell'assicurazione

Iniziativa di Codive a favore delle aziende agricole colpite dall'alluvione abbattutasi sul nord est

Niente pagamenti dell'assicurazione sulle colture per la campagna 2010 per le aziende agricole alluvionate. Anche il Consorzio di difesa veronese scende in campo a favore delle aziende coinvolte posticipando di un anno i pagamenti dei premi assicurativi. L'iniziativa è condivisa con Condifesa Veneto e Friuli Venezia-Giulia, le associazioni che raggruppano i sette consorzi di difesa veneti e quello friulano.

“Dato che si tratta di cifre non da poco – spiega il presidente del Codive, Enzo Maestrello – la dilazione del pagamento può dare una boccata d'ossigeno alle imprese fornendo loro liquidità utili per la ripresa dell'attività”. Gli interessi passivi relativi alla dilazione di un anno del pagamento saranno coperti dal Fondo Mutualistico dei Consorzi di difesa delle province di Veneto e Friuli, senza pesare sulle spalle degli agricoltori. “Si dimostra quindi l'utilità di questo strumento – conclude Maestrello – costituito di recente proprio per intervenire in soccorso delle aziende agricole, in situazioni di emergenza. Con il clima e la congiuntura di questi ultimi anni, purtroppo le emergenze sono sempre più numerose”.

“Era necessario intervenire subito – gli fa eco il presidente dell’Associazione Agrifondo Mutualistico Veneto/Friulano, Valerio Nadal, agricoltore – per dare un sostegno immediato e concreto alle aziende agricole pesantemente danneggiate dal alluvione. Recentemente abbiamo costituito un fondo mutualistico che andremo a sfruttare da subito, consentendo agli agricoltori messi in ginocchio dalla furia delle acque di pagare le polizze assicurative dovute per il 2010 con il posticipo di un anno”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Agricoltori, stop di un anno alle rate dell'assicurazione

VeronaSera è in caricamento