Economia Via Aeroporto

Con il Catullo chiuso, meno turisti olandesi a Verona: «Grave contraccolpo»

È la preoccupazione emersa nell'incontro del 23 maggio tra l’onorevole della Lega, Vito Comencini, e il console onorario dei Paesi Bassi a Verona Daniele Cunego

Aeroporto Catullo - Immagine di repertorio

La tardiva riapertura dell’aeroporto Catullo potrebbe compromettere in futuro la presenza dei turisti olandesi a Verona, almeno nell’immediato. La preoccupazione è emersa nel corso dell’incontro avvenuto sabato 23 maggio tra l’onorevole della Lega, Vito Comencini, e il console onorario dei Paesi Bassi a Verona Daniele Cunego. «Come temevo le ripercussioni di questo ritardo si stanno facendo sentire, con la conseguenza che lo scalo veronese viene discriminato rispetto all’aeroporto Marco Polo di Venezia», ha affermato Comencini. Una circostanza confermata dal console: «I collegamenti con i Paesi Bassi, da parte della compagnia aerea KLM, sono ripartiti solamente con l’aeroporto veneziano. Si tratta in prospettiva di un grave contraccolpo per il turismo a Verona, in particolare per il lago di Garda, di cui gli olandesi sono innamorati», ha evidenziato Cunego.

Secondo il deputato, «Paolo Arena, presidente di Catullo Spa, ed Enrico Marchi, presidente di Save, società che detiene quote molto rilevanti del Catullo, devono fornire al più presto delle rassicurazioni. Inoltre dovrebbero lavorare per portare i turisti olandesi in Veneto anche nella stagione invernale. Abbiamo delle bellissime montagne, con ottimi impianti sciistici, lasciare che gli olandesi scelgano Innsbruck, come è accaduto fino ad ora, sarebbe ancora una volta un’occasione persa. Ci sono invece notevoli opportunità di sviluppo da un punto di vista turistico nel rapporto con i Paesi Bassi ed è un dovere delle istituzioni e di chi gestisce l’aeroporto di Verona percorrere anche questa strada».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Con il Catullo chiuso, meno turisti olandesi a Verona: «Grave contraccolpo»

VeronaSera è in caricamento