Nasce il nuovo polo logistico del Gruppo Veronesi: 200 i lavoratori impiegati

La struttura sarà realizzata a Vallese di Oppeano su un’area di 54mila metri quadrati e con un investimento complessivo di oltre 40 milioni di euro

Il polo del Gruppo Veronesi

Sono partiti i lavori per la realizzazione, a Vallese di Oppeano, della nuova piattaforma logistica del Gruppo Veronesi. Grazie a un investimento complessivo di oltre 40 milioni di euro, in sinergia con il Comune di Oppeano, su un’area di 54mila metri quadrati sorgerà uno tra i poli di logistica tecnologicamente più avanzati d’Europa con una superficie coperta di 25mila metri quadrati. Da Vallese partirà l’export di carni avicole e salumi, oltre che diverse produzioni destinate al mercato italiano.

Dopo l’innovativa piattaforma logistica di San Martino Buon Albergo, con la nuova struttura il Gruppo Veronesi unirà le più avanzate applicazioni dell’Industria 4.0 e della robotica, con le politiche aziendali di sostenibilità e sicurezza alimentare che lo contraddistinguono e che lo hanno reso celebre con i marchi AIA e Negroni.

Queste caratteristiche saranno integrate in un unico “magazzino intelligente” per continuare a competere in un mercato sempre più in evoluzione e rispondere alla domanda di tecnologia all’interno di un settore – quello dell’agroalimentare Made in Italy – strategico per lo sviluppo economico del Paese.

DJI_0024-2

Oltre 500.000 colli movimentati in ingresso e uscita ogni giorno, cinque traslo elevatori in tripla profondità e più di 50 “bocche” di carico, 200 lavoratori impiegati al suo interno: sono questi i numeri di un hub che garantirà al Gruppo efficienza e una strada ancora più veloce verso l’Europa, grazie alla posizione strategica in cui sorgerà la piattaforma logistica.

La centralità della struttura favorirà l’ottimizzazione delle tratte e un’importante riduzione dei chilometri percorsi, con un risparmio fino a 250.000 chilometri di trasporto - pari a 8 volte il giro del mondo - e alla riduzione di 120.000 chili di emissioni di CO2 in atmosfera. Senza dimenticare l’impiego altamente strategico dell’economia circolare: un parco fotovoltaico all’interno dell’hub produrrà energia pulita capace di contribuire a circa il 25% del fabbisogno energetico del sito.

«Con l’avvio della nuova piattaforma logistica a Vallese di Oppeano previsto per l’inizio del 2021 – ha dichiarato Luigi Fasoli, Amministratore Delegato del Gruppo Veronesi – il nostro Gruppo rafforza il suo impegno in termini di investimenti su quell’ultimo miglio della filiera che ci garantisce la consegna in tempi certi e rapidi dei nostri prodotti freschi, in Italia e in Europa. Ci dotiamo così di una delle piattaforme più strutturate del Paese nel settore, confermando il nostro impegno su tutti gli asset del Gruppo, dall’allevamento alla produzione, dai controlli di qualità alla sicurezza, fino alla consegna al consumatore finale».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La città di Verona con le sue inestimabili meraviglie diventa protagonista in tv sulla Rai

  • A Verona la migliore escort dell'anno 2019: «Prima facevo l'aiuto cuoco»

  • Vince 75mila euro a L'Eredità e si taglia i capelli con Flavio Insinna

  • Possibili rischi per la salute, ritirato formaggio prodotto a Cerea

  • Donna morta annegata nella Bassa veronese: recuperato il cadavere

  • Insetto antagonista della cimice asiatica sarà lanciato nelle colture veronesi

Torna su
VeronaSera è in caricamento