Cucina Legnago / Corso della Vittoria

Le ricette della tradizione veronese: Tinca in umido con i piselli della Bassa

Non tutti i piatti nascono dalla terra, o almeno non del tutto. Questa specialità ad esempio trova il suo ingrediente principali nei fossi e nei corsi d'acqua

La tradizionale cucina veronese vanta anche diversi piatti di pesce, e non tutti arrivano per forza dalla zona del lago di Garda. La Tinca con i piselli in umido viene spesso preparata nella Bassa, dove questo pesce è riuscito a sopravvivvere nei fossi e nei piccoli corsi d'acqua presenti nella vasta pianura scaligera. 

GLI INGREDIENTI: 

  • 1 grossa tinca; 
  • 300 grammi di piselli sgranati; 
  • 200 grammi di pomodori pelati; 
  • 100 grammi di farina; 
  • 1 spicchio d'aglio; 
  • prezzemolo; 
  • 1 bicchiere di vino bianco secco; 
  • 4 cucchiai di olio extravergine d'oliva; 
  • pepe; 
  • sale. 

IL PROCEDIMENTO: Prendete la tinca, evisceratela, squamatela e lavatela sotto acqua corrente e tiepida. Successivamente tagliatela in otto pezzi, infarinateli, salateli e pepateli. Riscaldate l'olio e mette i tranci a rosolare da entrambi i lati a fiamma vivace. Quando avranno preso un bel colore dorato, bagnate con il vino, unite l'aglio, i piselli e i pomodori scolati dal loro liquido di conservazione e tagliati grossolanamente. Poi abbassate la fiamma, insaportite il tutto con un pizzico di sale, bagnate con un bicchiere d'acqua tiepida e lasciate cuocere a tegame coperto per mezzora. Una volta che la tinca sarà cotta e il sugo ristretto a dovere, servite spolverizzando con prezzemolo tritato. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Le ricette della tradizione veronese: Tinca in umido con i piselli della Bassa

VeronaSera è in caricamento