Cucina Centro storico / Via Carlo Cattaneo

Le ricette della tradizione veronese: le pesche sciroppate

In moltissime case ancora oggi si prepara questo dessert, che si adatta molto bene ad ogni tipo di situazione, che viene poi riposto in cantina in attesa del suo momento

La ricetta per la preparazione di questo dessert risale ai tempi che furono, ma anche al giorni viene utilizzata in moltissime case: nei mesi invernali infatti, quando si vuole spezzare la routine creata dalla tipica frutta di stagione, ecco comparire alla fine del pasto questa prelibatezza.

GLI INGREDIENTI: 

  • 2 kg di pesche; 
  • 1 kg di zucchero. 

IL PROCEDIMENTO: Lavate con cura le pesche e asciugatele bene con uno strofinaccio. Apritele a metà e togliete il nocciolo, lasciando integre le due parti. Sistematele in vasi di vetro, schiacciandole lievemente in modo da non lasciare zone vuote. In una pentola, possibilmente di acciaio inox, versate lo zucchero e un litro d'acqua. Accendete il fuoco e cuocete continuando a mescolare fino a che non si otterrà uno sciroppo. Versatelo ancora caldo sulle pesche, in modo che ne rimangano coperte del tutto. Serrate ermeticamente i recipienti e avvolgeteli in uno strofinaccio. Collocateli in una grande pentola piena d'acqua in ebollizione e sterilizzate i vasi immergendoli per 10 minuti, poi toglieteli e fateli raffreddare a temperatura ambiente. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Le ricette della tradizione veronese: le pesche sciroppate

VeronaSera è in caricamento