rotate-mobile
Martedì, 7 Dicembre 2021
Cucina Garda / Via San Giovanni

Le ricette della tradizione veronese: bìgoli con le àole

Un primo nutriente e a base di pesce è spesso quello che ci vuole, soprattutto con l'arrivo dei primi caldi, per godersi al meglio un pasto tra amici o anche solo per soddisfare il proprio palato

I bìgoli con le àole sono senza dubbio un grande classico della tradizione scaligera, oltre che essere un primo delizioso e sostanzioso, che ben volentieri si presta a cene o pranzi tra amici. Ma naturalmente si possono piacevolmente consumare da soli o in famiglia, basta ridure (o aumentare, a seconda delle esigenze) le dosi in maniere proporzionata. 

GLI INGREDIENTI: 

  • 600 grammi di bigoli al torchio; 
  • 250 grammi di alborelle sotto sale;
  • olio extravergine d'oliva; 
  • 1 spicchio d'aglio. 

IL PROCEDIMENTO: Pulite le alborelle dal sale, privatele della testa e della coda, diliscate e tagliate a pezzetti. In una padella scaldare un filo d'olio, aggiungete le alborelle e cuocete per circa 10 minuti continuando a mescolare finché si sciolgono. Lessate i bìgoli in abbondante acqua salata, scolateli al dente e conditeli con il sugo di àole ben caldo. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Le ricette della tradizione veronese: bìgoli con le àole

VeronaSera è in caricamento