Mozzecane, spento rogo sul tetto di un'azienda agricola a Tormine

A generare le fiamme è stato il corto circuito ad un pannello fotovoltaico e nel giro di due ore l'incendio è stato spento dai vigili del fuoco

(Foto generica di repertorio)

Un corto circuito ad uno dei pannelli fotovoltaici montati sul tetto di un'azienda agricola di Mozzecane. È stato questo a generare il piccolo incendio capitato questo pomeriggio, intorno alle 15, nella zona di Tormine, all'inizio di via Marconi.
Il rogo è stato circoscritto da una squadra di vigili del fuoco veronesi, prontamente intervenuti con un'autobotte e con un'autoscala. Il loro lavoro è durato quasi due ore e si è concluso con lo spegnimento delle fiamme e con l'accertamento della causa che le aveva provocate.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, crescono contagi a Verona. Una nuova vittima in Veneto

  • Virus: 11 nuovi casi in Veneto e l'ospedale di Borgo Trento torna ad avere ricoverati

  • L'Aifa autorizza la sperimentazione sul vaccino anti Covid-19: si farà a Verona

  • Coronavirus: boom di contagiati in Veneto, fra cui pochi veronesi

  • Ancora un violento temporale e forte vento nella notte su Verona e provincia

  • Temporali in arrivo dopo il gran caldo: stato di attenzione in Veneto fino a martedì

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VeronaSera è in caricamento