Lunedì, 18 Ottobre 2021
Cucina Borgo Trento / Via Marsala

Le ricette della tradizione: Il Coniglio al vino bianco

Si tratta di un altro piatto che molto spesso viene servito sulle tavole veronesi, soprattutto se i commensali sono cacciatori o apprezzano particolarmente la selvaggina

Una ricetta molto utilizzata nel territorio veronese, soprattutto nelle case di cacciatori, è quella del Coniglio al vino bianco. Naturalmente se si vuole preparla con della selvaggina bisognerà farla nei periodi di caccia, altrimenti anche animali da allevamento posso dare delle grandi soddisfazioni. Partiamo quindi con l'elenco degli ingredienti. 

INGREDIENTI: 

  • 1 coniglio;
  • 2,5 dl di Valdadige bianco;
  • 500 grammi di pomodori pelati;
  • 400 grammi di porcini;
  • 1 cipolla;
  • 2 cucchiai di farina;
  • 1 mestolo di brodo di carne;
  • 100 grammi di burro;
  • 1/2 bicchiere di olio extravergine d'oliva;
  • sale;
  • pepe. 

PROCEDIMENTO - Iniziate con il pulire, lavare e tagliare il coniglio, dopodiché mondate i funghi con uno strofinaccio ed uno spazzolino dopo aver tolto dal gambo i resti di terra con il dorso di un coltello. Prendete la cipolla, tritatela e rosolatela poi in olio e burro: in questo soffritto fate dorare il coniglio per 10 minuti, insaportite con sale e pepe e cospargete di farina. Poi spruzzate con il vino, lasciate evaporare e incorporate i pomodori pelati, sgocciolati e tagliati a pezzetti. A questo punto, dopo averli affettati, unite i funghi al coniglio. Aggiungete il brodo caldo e fate cuocere a tegame coperto sul fuoco basso per un'ora. Portate in tavola il coniglio con patate lesse o polenta. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Le ricette della tradizione: Il Coniglio al vino bianco

VeronaSera è in caricamento