menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Piazza Bra. Italia colori 1 febbraio 2021

Piazza Bra. Italia colori 1 febbraio 2021

Bentornata zona gialla. Norme e divieti: agile vademecum per non tornare in arancione

Dal coprifuoco alla visita a casa, ricongiungimenti e pranzi al ristorante: domande e risposte

Dall'1 febbraio 2021 gran parte delle Regioni d'Italia, tra le quali il Veneto, si sono ritrovate in zona gialla, il che significa molte meno limitazioni e maggiore libertà, soprattutto in materia di spostamenti, ma vi sono comunque diverse regole da rispettare. Abbiamo già a lungo analizzato le misure dell'area gialla in un precedente articolo, così ciò che vorremmo provare a fare ora è presentare una serie di domande/risposte di stampo molto pratico e quotidiano che possa fornire da guida al lettore. 

Torna la zona gialla: quali le regole e i divieti? Cosa si può fare e cosa no da lunedì 1 febbraio 

Il coprifuoco

Dalle ore 5 del mattino fino alle 22 si può circolare senza avere motivazioni valide, dunque senza necessità di impiegare l'autocertificazione per comprovarle. Nella fascia oraria serale/notturna dalle 22 alle 5 del mattino dopo, al contrario, è vietato circolare salvo motivi di lavoro, necessità o salute che andranno autocertificati. È il cosiddetto "coprifuoco", vediamo di capire come funziona:

  • Se sono a cena dai miei genitori, posso partire alle 21.45 ed arrivare a casa mia alle 22.15?

La risposta è no, poiché se si fa visita a qualcuno la sera a cena bisogna calcolare bene i tempi ed essere già rincasati entro l'inizio del "coprifuoco", cioè essere già a casa propria entro le ore 22. In caso contrario si rischia la multa. Un'altra possibilità è quella di pernottare presso l'abitazione dove si è stati ospiti e poi ripartire dopo le 5 del mattinno successivo.

  • Finisco di lavorare alle 21.45, ma per arrivare a casa mia impiego mezz'ora, come faccio?

In questo caso lo spostamento di ritorno dal proprio luogo di lavoro a casa propria (dopo aver fatto quello d'andata "casa ---> lavoro") è appunto motivato da "comprovate esigenze lavorative" (nulla c'entra il rientro alla residenza), pertanto sarà possibile spostarsi anche in orario di "coprifuoco" e, in caso di controllo, autocertificare con l'apposito modulo che si è appena finito di lavorare e che si sta tornando a casa.

  • Un mio parente/amico mi ha chiamato nel cuore della notte e ha bisogno d'aiuto, posso andare da lui?

In questo caso può sussistere una "situazione di necessità", la cui valutazione spetta anzitutto a noi stessi, poi eventualmente all'operatore che dovesse fermarci durante lo spostamento al quale dovremmo autocertificare le nostre ragioni. Nel caso in cui venissimo sanzionati ma ritenessimo di aver subito un torto è possibile presentare ricorso: «Il cittadino che non condivida il verbale di accertamento di violazione redatto dall’agente operante può pertanto fare pervenire scritti e documenti difensivi al Prefetto».

  • Il mio cane deve fare i suoi bisogni, ma sono le ore 23, cosa faccio?

Esiste almeno un precedente di cittadino sanzionato, tuttavia a nostro avviso vi sarebbero in questo caso gli estremi per presentare ricorso. Le Faq ufficiali del governo, infatti, a tal riguardo si limitano a dire che è possibile uscire con il proprio «animale da compagnia» per le «sue esigenze fisiologiche», ma «senza assembramenti» e «mantenendo la distanza di almeno un metro da altre persone». Si tenga poi presente che il regime sugli spostamenti durante il "coprifuoco", per stessa ammissione del governo nelle Faq, è di fatto «analogo a quello relativo alla zona rossa», ma per l'appunto anche in zona rossa dove a tutte le ore della giornata la mobilità è limitata a livello già intracomunale, è comunque consentito uscire col proprio animale da compagnia per le «sue esigenze fisiologiche».

  • Ci si può spostare per andare in chiesa o negli altri luoghi di culto? 

La risposta ufficiale che ci dà il governo nelle Faq è la seguente:

«Sì, dalle 5 alle 22. Invece, dalle 22 alle 5, vige un regime degli spostamenti analogo a quello relativo alla zona rossa».

Italia colori 1 febbraio 2021
Italia colori 1 febbraio 2021

Gli spostamenti

In zona gialla, tra le ore 5 e le 22, è consentito spostarsi anche tra Comuni diversi. Vi è però una data da ricordare, quella del 15 febbraio 2021. Dopo tale giorno, salvo novità, verrà meno il divieto generale di spostamento tra Regioni diverse istituito con il decreto-legge 14 gennaio 2021, n. 2. Fino al 15 febbraio per spostarsi tra Regioni bisogna avere motivi validi (lavoro, necessità, salute), dal 16 febbraio invece se si parte da una Regione zona gialla si può liberamente andare in un'altra Regione zona gialla (sempre però nel rispetto del "coprifuoco").

Un capitolo a parte meritano però quegli spostamenti che sono finalizzati al raggiungimento di un'abitazione privata abitata diversa dalla nostra. Sia nel decreto-legge 14 gennaio 2021, n. 2, sia nel Dpcm 14 gennaio 2021, si parla sempre di «ambito regionale» con riferimento a tale tipologia specifica di spostamento per l'intero periodo che arriva fino al prossimo 5 marzo 2021, cioè la data di scadenza dell'ultimo Dpcm. Oltre a ciò, lo spostamento per fare una visita a casa di amici e parenti è ammessa sempre e solo non più di una volta al giorno.

  • Abito a Verona, posso andare domenica a fare una passeggiata a Bosco Chiesanuova o a Lazise?

La risposta è sì, ci si può spostare in un altro Comune dentro la propria Regione fino al 15 febbraio 2021 ed anche fuori dalla propria Regione ma solo in un'altra zona gialla dal 16 febbraio (sempre nel rispetto del corpifuoco). 

  • Abito in un Comune del Veneto posso andare in una libreria a Verona, o a mangiare a pranzo in piazza Erbe, oppure a fare una semplice passeggiata in centro a Verona senza acquisti?

Anche in tutti questi casi la risposta è sì, sempre rispettando il coprifuoco.

  • Abito a Peschiera del Garda e vorrei andare da Ikea, posso recarmi a Brescia o devo andare a Padova?

Fino al 15 febbraio 2021 il cittadino di un Comune veronese o veneto potrà andare a fare acquisti anche in una città capoluogo di provincia ma solo se interna alla propria Regione, dunque se dovete andare da Ikea potete farlo solo andando nella sede di Padova. Viceversa, ovviamente nell'ipotesi che sia Veneto che Lombardia restino Regioni zona gialla, sarà possibile dal 16 febbraio andare anche nella sede di Brescia per un cittadino di un Comune veneto.

  • Posso usare l’automobile con persone non conviventi? 

La risposta ufficiale che ci dà il governo nelle Faq è la seguente:

«Sì, purché siano rispettate le stesse misure di precauzione previste per il trasporto non di linea: ossia con la presenza del solo guidatore nella parte anteriore della vettura e di due passeggeri al massimo per ciascuna ulteriore fila di sedili posteriori, con obbligo per tutti i passeggeri di indossare la mascherina».

  • Devo effettuare uno spostamento giustificato dai motivi previsti dal decreto, ma non avendo la possibilità di disporre ovvero di condurre un mezzo privato, posso farmi accompagnare da qualcun altro?

La risposta ufficiale che ci dà il governo nelle Faq è la seguente:

«Sì. Nel caso in cui non si disponga di un mezzo privato ovvero non si abbia la patente di guida o non si sia autosufficienti o si abbia un altro impedimento, è consentito farsi accompagnare da un famigliare (preferibilmente convivente) o una persona incaricata di tale trasporto da e verso la propria abitazione, anche tenuto conto dell’esigenza di limitare quanto più possibile l’utilizzo di mezzi pubblici e comunque nel rispetto di quanto previsto per l'utilizzo dei mezzi privati. Laddove l’accompagnatore e l’accompagnato non siano conviventi devono indossare entrambi un idoneo dispositivo di protezione individuale. Nel rispetto di tali condizioni, anche lo spostamento dell’accompagnatore è giustificato».

  • Abito a Verona e il/la mio/a fidanzato/a a Venezia, posso andare a trovarlo/a nella sua casa?

La risposta è sì, sempre nel rispetto del coprifuoco e spostandosi una sola volta al giorno nei limiti di due persone.

  • Abito a Verona e il/la mio/a fidanzato/a a Mantova, posso andare a trovarlo/a nella sua casa?

In questo caso la risposta è no. Fino al 5 marzo 2021 lo spostamento verso un'abitazione privata abitata è consentito una volta al giorno in «ambito regionale». Dal 16 febbraio 2021, tuttavia, sarà possibile spostarsi tra diverse Regioni zona gialla, dunque da Verona sarà possibile andare a Mantova ed eventualmente anche pranzare in un locale con amici o parenti, oppure incontrarli per una passeggiata all'aperto o visitando un museo. 

  • Io e il mio coniuge/partner viviamo in città diverse per esigenze di lavoro (o per altri motivi). Sarà possibile per me o per lui/lei raggiungerlo/a?

La risposta ufficiale che ci dà il governo nelle Faq è la seguente:

«Sarà possibile solo se il luogo scelto per il ricongiungimento coinciderà con quello in cui si ha la residenza, il domicilio o l’abitazione».

La definizione più importante e meno scontata è quella che il governo fornisce relativamente al concetto di «abitazione» e che riportiamo di seguito per maggiore praticità:

«Il concetto di abitazione non ha una precisa definizione tecnico-giuridica. Ai fini dell’applicazione dei provvedimenti anti-Covid, dunque, l’abitazione va individuata come il luogo dove si abita di fatto, con una certa continuità e stabilità (quindi per periodi continuativi, anche se limitati, durante l’anno) o con abituale periodicità e frequenza (per esempio in alcuni giorni della settimana per motivi di lavoro, di studio o per altre esigenze).

Per fare un esempio, le persone che per motivi di lavoro vivono in un luogo diverso da quello del proprio coniuge o partner, ma che si ritrovano con lui/lei con regolare frequenza e periodicità nella stessa abitazione, possono spostarsi per raggiungere tale abitazione».

  • Abito a Verona e sono stato a pranzo dai miei genitori ed ho poi ricevuto per lo stesso giorno un invito a cena a casa di amici in città, posso andarci?

La risposta è no. Essendo lo spostamento verso abitazioni private abitate consentito una sola volta al giorno, dopo essere stati a casa di parenti/amici per un pranzo non è ammesso spostarsi nuovamente anche la sera per raggiungere un'altra abitazione privata abitata, anche se si trova nella nostra stessa città. Viceversa, è assolutamente ipotizzabile ed ammesso pranzare con i propri genitori al ristorante, cioè non spostandosi verso un'abitazione privata abitata, e poi la sera andare invece a cena a casa di amici.

  • Posso andare ad assistere un parente o un amico non autosufficienti? 

La risposta ufficiale che ci dà il governo nelle Faq è la seguente:

«Sì, è una condizione di necessità e quindi non sono previsti limiti orari».

Oltre a ciò, il governo chiarisce in un'altra Faq quanto segue:

«Lo spostamento per dare assistenza a persone non autosufficienti è consentito anche tra Comuni/Regioni/Province autonome in aree diverse, ove non sia possibile assicurare loro la necessaria assistenza tramite altri soggetti presenti nello stesso Comune/Regione/Provincia autonoma. Non è possibile, comunque, spostarsi in numero superiore alle persone strettamente necessarie a fornire l’assistenza necessaria».

  • È possibile spostarsi tra diversi Comuni e/o Regioni per partecipare alle esequie di parenti stretti? 

La risposta ufficiale che ci dà il governo nelle Faq è la seguente:

«La partecipazione a funerali di parenti stretti (per tali potendosi ragionevolmente ritenere almeno quelli fino entro il secondo grado) o di unico parente rimasto, sempre nel rispetto di tutte le misure di prevenzione e sicurezza, costituisce causa di necessità per spostamenti, anche tra aree territoriali a diverso rischio e con discipline differenziate per il contrasto e il contenimento dell'emergenza da Covid-19».

  • Sono separato/divorziato, posso andare a trovare i miei figli minorenni anche in un’altra Regione o Provincia autonoma? Posso recarmi all’estero per gli stessi motivi?

La risposta ufficiale che ci dà il governo nelle Faq è la seguente:

«Sì, gli spostamenti per raggiungere i figli minorenni presso l’altro genitore o comunque presso l’affidatario, oppure per condurli presso di sé, sono consentiti anche tra Regioni e tra aree differenti».

  • È possibile spostarsi per accompagnare i propri figli dai nonni o per andarli a riprendere all'inizio o al termine della giornata di lavoro?

La risposta ufficiale che ci dà il governo nelle Faq è la seguente:

«È possibile ma fortemente sconsigliato, perché gli anziani sono tra le categorie più esposte al contagio da Covid-19 e devono quindi evitare il più possibile i contatti con altre persone. Pertanto, questo spostamento è ammesso solo in caso di estrema necessità, se entrambi i genitori sono impossibilitati a tenere i figli con sé per ragioni di forza maggiore».

Bar e ristoranti

  • Posso andare a fare colazione, o l'aperitivo al bar, oppure pranzare al ristorante?

La risposta è sì, tra le ore 5 del mattino e le ore 18 della sera. Bisogna però rispettare il distanziamento interpersonale di un metro e se ci si siede al tavolo non essere in più di quattro persone (a meno che si sia tutti conviventi). 

  • Posso andare a fare colazione, o l'aperitivo al bar, oppure pranzare al ristorante in un Comune diverso dal mio?

Fino al 15 febbraio 2021 la risposta è sì, ma solo in un altro Comune dentro la propria Regione. Dal 16 febbraio sarà possibile anche spostarsi e consumare nei locali di altre Regioni zona gialla, partendo ovviamente da una Regione zona gialla. Per fare un esempio pratico: fino al 15 febbraio un cittadino di Peschiera del Garda non può andare a pranzo in un ristorante di Sirmione, ma dal 16 febbraio potrà farlo, sempre ammettendo che Veneto e Lombardia restino entrambe zona gialla. 

  • Posso spostarmi in un altro Comune per comprare del cibo o bevande d'asporto?

Anche qui sì, ma come sopra il Comune dovrà essere dentro la propria Regione fino al 15 febbraio, poi comunque dovrà essere sempre in un'area gialla. Se devo comprare cibo o bevande d'asporto posso farlo nei locali dotati di cucina che svolgono servizio d'asporto fino alle ore 22, mentre se voglio comprare solo bevande d'asporto in un bar o altri locali senza cucina, potrò farlo esclusivamente entro le ore 18. Si ricordi inoltre che «dopo le ore 18 è vietato il consumo di cibi e bevande nei luoghi pubblici e aperti al pubblico».

Turismo

  • Abito in Veneto, posso partecipare ad una visita guidata turistica a Verona o visitare i suoi musei?

Sì è possibile partecipare a visite guidate all'aperto, nel rispetto del distanziamento interpersonale, utilizzando le mascherine e senza creare assembramenti. I musei civici di Verona riaprono al pubblico dal 2 febbraio, non possono per il momento restare aperti durante i festivi ed il sabato e la domenica.

  • Abito a Verona, posso andare a visitare Venezia? E Mantova? Posso andare a visitare un museo di una città fuori Regione come il Mart a Rovereto?

Da Verona è possibile in zona gialla spostarsi per turismo in un'altra città del Veneto come Venezia. Mantova è in un'altra Regione, quindi non è possibile andarci per turismo fino al 15 febbraio compreso, dopo se sia Veneto che Lombardia saranno ancora zona gialla, vi si potrà andare. Stesso discorso per visitare un museo fuori dalla propria Regione come il Mart nella Provincia Autonoma di Trento: per poterlo fare bisognerà aspettare il 16 febbraio e considerare che sia la Regione di partenza che quella d'arrivo siano effettivamente zona gialla.

Attività motoria e sportiva

L'attività motoria e sportiva in zona gialla è ammessa dentro la propria Regione a livello individuale fino al 15 febbraio 2021 compreso, dopodiché sarà possibile svolgerla anche fuori Regione purché in area gialla. 

  • Posso andare a giocare a calcetto con gli amici all'oratorio?

No, anche in zona gialla gli sport di contatto sono vietati.

  • Posso fare gli allenamenti individuali di uno sport di squadra?

Questa circostanza è ammessa, bisogna mantenere però due metri di distanza almeno dagli altri durante lo svolgimento dell'attività sportiva.

  • Posso uscire dal mio Comune per svolgere un'attività sportiva?

Sì, è ammesso, ma fino al 15 febbraio il Comune non potrà essere in una Regione diversa.

  • Posso uscire dalla mia Regione per svolgere un'attività sportiva?

Il governo nelle Faq ufficiali spiega che non sarà consentito fino al 15 febbraio, poi se entrambe le Regioni di partenza e d'arrivo saranno zona gialla allora si potrà fare:

«È possibile recarsi in un altro Comune, dalle 5 alle 22, per fare attività motoria o sportiva in quella località, purché si trovi nella stessa Regione o Provincia autonoma (quest’ultima limitazione è prevista fino al 15 febbraio 2021)».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Casa

    Ristrutturare casa: come riconoscere un muro portante

  • social

    Boom del social fitness: come tenersi in forma da casa

  • social

    Concorso Volotea: VOTATE “VERONA FOR ALL”

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento