menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Zeffirelli: "L'Arena non paghi pi le tasse"

Zeffirelli: "L'Arena non paghi pi le tasse"

Zeffirelli: "L'Arena non paghi pi le tasse"

Per il sovrintendente Girondini solo l'intervento di "San Bondi" potr garantire la stagione lirica

Al via la nuova stagione lirica, tra mille dubbi e perplessità.

La stagione areniana numero 88 vede il ritorno del maestro Franco Zeffirelli, che non risparmia la sua critica nei confronti dei tagli agli enti lirici. “La lirica non deve sottostare alla tirannia dei finanziamenti. I soldi a Verona ci sono, ma se li vengono a prendere a spettacolo finito i burocrati statali. L’Arena non dovrebbe pagare le tasse: la gente spende non poco per uno spettacolo che regala emozioni e sogni. Questi soldi andrebbero investiti proprio nell’Arena, per alimentare il sogno”. Un attacco che non risparmia nessuno, quello di Zeffirelli, che conclude con un appello: “Date a Verona quello che loro vogliono, quello che vuole la città, non portatecelo via”.

“Non ci resta che auspicare nell’intervento di San Bondi -ha detto scherzosamente Francesco Girondini, il sovrintendente della Fondazione Arena, che guarda speranzoso al domani del suo ente lirico- Nel bilancio di previsione abbiamo tenuto conto dei tagli al Fondo Unico per lo spettacolo (fus) del decreto Bondi. Nel 2009 abbiamo ricevuto un reintegro, speriamo che sia possibile ottenerlo anche quest’anno, anche parziale”.

E per quanto riguarda la possibilità di nuove assunzioni? “Il decreto presentato dai parlamentari veronesi dà la possibilità di fare nuove assunzioni per quelle Fondazioni liriche che negli ultimi tre anni hanno chiuso i conti in pareggio, praticamente il nostro caso -spiega Girondini- Entro il 29 giugno dovrà essere convertito in legge. Non ci resta che sperare”.

La stagione, per ora “salva”, si aprirà venerdì 18 giugno con la prima rappresentazione della Turandot di Puccini, con il nuovissimo allestimento del regista fiorentino
. La seconda opera in cartellone è il biglietto da visita dell’Arena, l’Aida di Verdi, in scena il 19 giugno, in un allestimento che lo stesso Zeffirelli ha definito “una delle più grandiose mai realizzate”.
Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Casa

    Ristrutturare casa: come riconoscere un muro portante

  • social

    Boom del social fitness: come tenersi in forma da casa

  • social

    Concorso Volotea: VOTATE “VERONA FOR ALL”

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento