Cronaca Navigatori / Via Angelo Emo

Riempie lo zaino di superalcolici e prova a superare le casse, ma suona l'allarme

Quando si è presentato alla cassa dell'Eurospar di via Angelo Emo, a Verona, ha pagato due aranciate e un the. I dispositivi antitaccheggio però hanno rivelato le 10 bottiglie che aveva prelevato dagli scaffali

I carabinieri davanti all'Eurospar di via Angelo Emo

Nel pomeriggio di giovedì i carabinieri della sezione radiomobile di Verona sono intervenuti in un supermercato della città e hanno tratto in arresto un cittadino pakistano classe 1987, pluripregiudicato, per il reato di furto aggravato.

L’uomo si sarebbe diretto all'Eurospar di via Angelo Emo, portando con se uno zainetto visibilmente vuoto: incamminatosi verso le rastrelliere dei superalcolici, è rimasto lì per un po’, per poi dirigersi verso le casse per pagare due aranciate e un the.

Peccato che, appena varcata l’uscita, siano scattati gli allarmi dei dispositivi antitaccheggio: lo straniero, con addosso lo stesso zaino ma visibilmente più pesante ed ingombrante, ha così mostrato alla vigilanza e al 112 accorso sul posto il contenuto dello stesso. Ben 10 bottiglie di superalcolici, per un valore di 100 euro, erano state nascoste nella borsa, alcune di esse prive di placca antitaccheggio.
La merce è stata restituita ai legittimi proprietari per la rimessa in vendita, mentre l’uomo venerdì mattina è comparso dinanzi al giudice per il rito direttissimo: disposta la custodia cautelare in carcere.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Riempie lo zaino di superalcolici e prova a superare le casse, ma suona l'allarme

VeronaSera è in caricamento