Cronaca Centro storico / Piazza Bra

Zaia: «Dall'emergenza coronavirus ne usciremo tra maggio e giugno»

Il presidente della Regione Veneto ha ipotizzato una possibile fine di questa difficile situazione: «Per tutto il mese di aprile saremo in trincea»

Zaia tra gli assessori Lanzarin e Bottacin (Fermo immagine video Facebook)

Ne usciremo tra maggio e giugno. Per tutto il mese di aprile saremo in trincea. Stiamo lavorando per chiudere la partita il prima possibile e se saremo bravi riusciremo a farcela per giugno. Resteranno dei malati residuali, ma sarà una situazione gestibile.

Parole del presidente della Regione Veneto Luca Zaia che anche oggi, 22 marzo, ha tenuto il suo consueto aggiornamento quotidiano sul coronavirus. Coma al solito, Zaia ha aperto citando gli ultimi dati disponibili sui contagi, gli isolamenti, i ricoveri, i decessi e i pazienti Covid-19 dimessi dagli ospedali veneti. «Un quadro che ci preoccupa e che mi impone di dire ai cittadini di avere pazienza e di restare a casa - ha detto Zaia - Da questa emergenza ne verremo fuori e stiamo lavorando per venirne fuori con i danni minori possibili». E il presidente del Veneto ha anche ipotizzato una possibile tempistica. Per lui, l'emergenza sarà ancora forte per tutto il prossimo mese e le buone notizie potrebbero arrivare tra la fine di aprile e l'inizio di maggio. E poi tra maggio e giugno si potrebbe vedere la fine di questo tunnel. «Poi, finita questa tragedia, gli ospedali attualmente riconvertiti in centri Covid-19 ritorneranno più belli di prima», ha promesso Zaia.

L'intervento di Zaia è stato trasmesso anche via Facebook ed ha toccato anche il tema dell'economia, dopo l'ultimo provvedimento preso dal premier Giuseppe Conte di chiudere tutte le attività produttive non necessarie in tutta Italia. Il presidente del Veneto ha citato Pirandello e la sua novella della giara, in cui bisogna scegliere se rompere la giara e salvare l'uomo intrappolato al suo interno o salvare la giada e condannare l'uomo. E quindi scegliere se mettere al primo posto l'economia o le vite umane. «E io non ho dubbi, salvo l'uomo».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Zaia: «Dall'emergenza coronavirus ne usciremo tra maggio e giugno»

VeronaSera è in caricamento