Verona. Contro i tagli, Wwf chiede un nuovo registro degli alberi monumentali

Negli ultimi anni molte piante sono state abbattute e solo in alcuni casi si trattava di alberi malati. Per questo l'associazione ambientalista chiede più tutela

Con troppa facilità negli ultimi anni a Verona tanti alberi sono stati tagliati. Lo denuncia il quotidiano locale L'Arena in un articolo in cui si ricordano casi recenti come quello di lungadige San Giorgio da poco rinnovato, ma anche i tagli fatti per viale Galliano e viale Fra Giocondo, per l'ospedale di Borgo Roma, per l'ex caserma Passalacqua e poi ancora la stazione di Porta Nuova, piazza Corrubbio e il parcheggio dell'Arsenale.

Tra gli alberi tagliati ce ne erano sicuramente di malati e quindi l'abbattimento era anche giustificato. Altri sono stati tagliati solo perché intralciavano un cantiere. Piante tagliate perché non protette da nessuna legge, nonostante esistano norme che tutelino gli alberi ritenuti monumentali. Ma per essere tutelato, un albero deve essere riconosciuto come monumentale e per questo l'associazione ambientalista Wwf del Veneto chiede l'aggiornamento del registro degli alberi monumentali.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Una buona notizia è stata però diffusa da Giovanna Bullo di Veneto Agricoltura. Il corpo forestale è in procinto di pubblicare una nuova lista di alberi monumentali, una lista che ogni cittadino può aggiornare, segnalando la presenza di una pianta di pregio al proprio Comune e alla forestale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Arriva App di biosorveglianza targata Veneto e Luca Zaia annuncia un'«ordinanza innovativa»

  • Lo studio a Negrar: «Minore è la quantità di virus, meno gravi i sintomi della malattia»

  • Ingannato dalla chiamata de Numero Verde della Banca: rubati soldi dal conto corrente

  • Nuova ordinanza a Verona contro il virus: le tre "aree" della città e tutti i divieti in vigore

  • Contro gli assembramenti, provvedimenti diversificati e "zone rosse" a Verona

  • Polemica su Crisanti, il professor Palù: «È un mio allievo esperto di zanzare»

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VeronaSera è in caricamento