rotate-mobile
Cronaca

Vuole i soldi per la droga e aggredisce una 70enne in centro

In manette un pregiudicato 22enne per la tentata rapina in volto San Luca. Si indaga su un complice

Aveva precedenti per spaccio, furto e violenza sessuale di gruppo il 22enne che giovedì scorso è stato arrestato dalla polizia per l’aggressione con tentata rapina in volto San Luca, in pieno centro. Ci è ricascato, Salvatore Mannino, di San Giovanni Lupatoto: a lui i soldi servivano per comprare la droga di cui era dipendente da tempo, nonostante la giovane età.

La tentata rapina risale alle 12e30 di martedì, all’uscita del supermercato Pam tra galleria dei Mutilati e volto San Luca, e a farne le spese è stata una signora di 70 anni, che abitava poco distante dal luogo dell’aggressione. Su di lei il 22enne aveva messo gli occhi all’interno del supermercato, dove l’anziana stava facendo la spesa. Aveva notato la collana d’oro che portava e, una volta uscito, l’aveva attesa ad un angolo. Con una richiesta di soldi l’ha avvicinata, poi, al rifiuto, si è scagliato su di lei, l’ha spinta addosso al muro e le ha messo le mani al collo. Il tentativo però è andato a vuoto e il gioiello è finito in frantumi sull’asfalto. Poi la fuga per far perdere le tracce.

Le indagini sono partite alla denuncia della 70enne, avvenuta in questura il giorno successivo, mercoledì, nella quale ha fornito agli agenti di quartiere la descrizione dettagliata del suo aggressore. Poi si è passati alla visione delle telecamere di videosorveglianza della zona che avevano ripreso interamente l’episodio. Era già conosciuto dalla polizia, Salvatore, perché la settimana precedente era stato controllato più volte da poliziotti di pattuglia. “Un soggetto pericoloso e violento- precisa il commissario Cristina Rapetti- Mancava da casa da dieci giorni, fin da quando la madre l’aveva cacciato perché esasperata dalla sua tossicodipendenza”. L’arresto è avvenuto giovedì mattina, in via Germania, davanti al sede del Sert dell’Ulss 20, dove si era recato per la dose settimanale di metadone. Giunto in questura ha confessato tutto e ora è agli arresti domiciliari. Al vaglio della polizia anche le indagini sulla complicità di una seconda persona che avrebbe assistito il 22enne nell'aggressione.
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vuole i soldi per la droga e aggredisce una 70enne in centro

VeronaSera è in caricamento