Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Cronaca Stadio / Via Leonardo Da Vinci

Evade dai domiciliari, pizzicato dalla polizia viene arrestato e condannato al carcere

Si tratta di un cittadino tunisino che era già ai domiciliari per il reato di spaccio

Nel mattinata di ieri, giovedì 8 novembre intorno a mezzogiorno, gli agenti delle Volanti della Questura, percorrendo via Leonardo da Vinci a Verona, hanno deciso di sottoporre a un controllo ordinario il cittadino extracomunitario, G. M., tunisino noto agli operanti in quanto pregiudicato per reati di spaccio.

Poco prima di essere fermato per il controllo, l'uomo era stato visto inserire la mano sinistra nella tasca del giubbino, prelevando qualcosa di piccole dimensioni che aveva poi portato alla bocca per ingerirla. Trattandosi di una gestualità che ha subito indotto i poliziotti a sospettare che l'uomo avesse ingoiato una qualche sostanza stupefacente, gli agenti hanno perciò deciso di svolgere un'accurata perquisizione personale che, tuttavia, non ha poi fornito alcun riscontro.

In ogni caso, a seguito degli accertamenti nella banca data, i poliziotti hanno potuto appurare che il cittadino tunisino era in realtà già stato sottoposto al regime degli arresti domiciliari, nella fattispecie all'interno dell’abitazione della sua compagna in via Bottego.

A quel punto, gli agenti hanno provveduto ad arrestare l'uomo per il reato di evasione. G. M., dopo aver trascorso la notte di ieri nelle camere di sicurezza della Questura, in attesa del rito direttissimo, è quindi comparso nella mattinata odierna davanti al Giudice, il quale dopo la convalida dell’arresto lo ha condannato a 8 mesi reclusione.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Evade dai domiciliari, pizzicato dalla polizia viene arrestato e condannato al carcere

VeronaSera è in caricamento