Domenica, 24 Ottobre 2021
Cronaca Albaredo d'Adige / Via Michellorie

Ancora in corso le ricerche delle sacche contenenti i corpi delle vittime di Albaredo

I sommozzatori dei Carabinieri e dei Vigili del Fuoco, sono da giorni ormai impegnati nelle ricerche delle due sacche sul fondo dell'Adige contenenti i cadaveri di Mirela Balan e Larisa Elena

Sono ancora in corso le operazioni dei sommozzatori dei Carabinieri e dei Vigili del Fuoco, i quali interpellati verso le ore 14.00 di oggi, hanno confermato dal Comando provinciale di aver ripreso questa mattina le ricerche delle sacche contenenti i corpi dilaniati e ridotti a pezzi di Mirela Balan e Larisa Elena, rispettivamente la madre e la sorella dell'omicida.

L'efferato omicidio, scaturito dopo l'ennesimo litigio familiare, era avvenuto la sera di sabato scorso 13 febbraio ad Albaredo d'Adige. Dopo un interrogatorio di circa 4 ore aveva confessato, dimostrando una sbalorditiva freddezza e nessun segno di pentimento. Da giorni ormai proseguono le ricerche dei due cadaveri, o meglio dei loro resti che lo stesso omicida ha rivelato di aver messo in due sacche e poi gettato nel fiume. Ora il figlio assassino si trova nel carcere di Montorio in attesa dell'udienza di convalida prevista per la giornata di domani lunedì 22 febbraio.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ancora in corso le ricerche delle sacche contenenti i corpi delle vittime di Albaredo

VeronaSera è in caricamento