Cronaca Centro storico / Piazza dei Signori

Visite guidate alla Prefettura: successo per l'iniziativa della Festa della Repubblica

Boom di visitatori ai Palazzi scaligeri, sede della Prefettura veronese. Aperte al pubblico le sale in cui camminò Dante in esilio ospite di Cangrande

In onore della Festa della Repubblica, martedì 2 giugno, sono state aperte le porte della Prefettura di Verona, che ha sede presso i Palazzi Scaligeri, affacciati su piazza dei Signori. Boom di visitatori per l'iniziativa che mirava non solo ad aprire al pubblico alcune delle sale più belle e storiche della città, ma anche mostrare che lo Stato può essere vicino al cittadino e non è solo un'entità lontana senza anima.

"Un segnale per dimostrare che lo Stato vuole essere più vicino ai cittadini". Queste le parole del prefetto vicario Igino Olita, riportate dal quotidiano L'Arena. Questa dichiarazione riassume bene l'intento dell'iniziativa che ha aperto al pubblico le sale in cui soggiornò Dante ai tempi dell'esilio. "Un piccolo gesto per dimostrare che lo Stato è presente e vicino ai cittadini. Non c'è solo la burocrazia che allontana i rappresentanti delle istituzioni dalla gente: siamo qui per fare in modo che le istituzioni siano al contrario sempre più trasparenti". Così ha continuato Olita.

Nella mattinata del 2 giugno sono stati organizzati tre turni di visita e i visitatori, sia veronesi che turisti, sono stati accolti dal prefetto vicario nel salone di rappresentanza e qui hanno ascoltato la storia del Palazzo del Governo, chiamato anche Palazzo del Podestà; gli scaligeri fecero costruire questo edificio in periodo medievale e l'architettura è un perfetto esempio dell'arte dell'epoca. Nei primi anni del Novecento, il palazzo è stato restaurato, ma prima ha subito nel corso dei secoli diverse trasformazioni.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Visite guidate alla Prefettura: successo per l'iniziativa della Festa della Repubblica

VeronaSera è in caricamento