Cronaca San Pietro in Cariano / Via Nassar

Ventunenne tenta di violentare una donna e aggredisce un amico e un vicino

Tra le vittime del raptus di violenza anche un maresciallo dei Carabinieri. Protagonista un giovane nato a Negrar ma di origini ghanesi. Tutto è avvenuto in meno di un'ora a Nassar, San Pietro in Cariano

Tentata violenza sessuale, tentato omicidio, rapina, lesioni aggravate nei confronti di quattro persone e resistenza a pubblico ufficiale. Questi sono i reati che vengono contestati ad un ragazzo di 21 anni, iniziali D.K., nato a Negrar ma di origini ghanesi. I fatti sono avvenuti nella notte tra sabato 30 e domenica 31 gennaio in un complesso abitativo in via Nassar, a San Pietro in Cariano.

Secondo la ricostruzione dei Carabinieri, D.K. era uscito in compagnia e durante la serata aveva fatto abbondante uso di alcol e droga. Tornando a casa, il giovane ha proposto all'amico che lo stava riaccompagnando in macchina di violentare insieme a lui una vicina di casa. Di fronte al rifiuto dell'amico, l'arrestato gli ha rubato le chiavi della macchina e successivamente lo ha anche aggredito staccandogli con un morso parte di un dito.

La notte di violenza è solo all'inizio. Da solo il 21enne ha bussato alla porta della vicina, una veronese di 65 anni che ha sempre cercato di aiutarlo nella lotta contro la dipendenza dalla droga. Il giovane l'ha aggredita, rompendole il setto nasale e una mascella. Una volta a terra, D.K. le ha tolto i pantaloni e ha cercato di abusare sessualmente di lei. Le richieste di aiuto della donna sono state udite dalla sorella dell'arrestato che ha visto la scena e ha chiesto aiuto a un vicino, un africano di 48 anni. L'uomo è intervenuto salvando la donna, ma su di lui si è scatenata ancora la furia del giovane che con un coltello da cucina lo ha ferito all'addome e lo ha anche morso ad un orecchio.

Avvisati del trambusto sul posto però sono intervenuti subito i Carabinieri della stazione di Parona e quelli del Norm, che hanno cercato di immobilizzare il 21enne. I militari sono poi riusciti a fermarlo, ma un maresciallo ha rimediato uno strappo muscolare alla spalla, procurato dal giovane che ha resistito all'arresto.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ventunenne tenta di violentare una donna e aggredisce un amico e un vicino

VeronaSera è in caricamento