Cronaca Borgo Roma / Via Bengasi

Maltrattamenti e minacce, 45enne arrestato dalla polizia

L'uomo non riusciva a entrare in casa perché la moglie e la figlia minore non aprivano la porta: non lo volevano con loro in quanto impaurite per lo stato in cui si trovava

Gli agenti delle volanti hanno arrestato ieri in via Bengasi un cittadino rumeno 45enne, reso molesto dal suo stato di ubriachezza.

Ieri sera alle 20,30 la sala operativa della Questura è giunta la richiesta di aiuto di un uomo che aveva chiesto l’intervento della polizia perché non riusciva a entrare in casa propria. Gli agenti intervenuti hanno trovato l'uomo in stato di ubriachezza e hanno subito capito che in realtà non riusciva a entrare in casa perché la moglie e la figlia minore non aprivano la porta perché non lo volevano con loro in quanto impaurite per lo stato in cui si trovava.

Alla presenza degli agenti l’uomo ha cominciato lanciare piatti e suppellettili varie contro moglie e figlia ed a minacciarle di morte. Anche gli agenti che subito hanno cercato di calmarlo sono stati aggrediti a calci e pugni; nella circostanza il capo pattuglia è stato ferito.

Il cittadino rumeno è stato arrestato per minacce, resistenza e lesioni a pubblico ufficiale e denunciato per maltrattamenti in famiglia.
Nell’udienza con rito direttissimo di oggi l’arresto è stato convalidato ed il giudice ha condannato l’uomo a 6 mesi di reclusione, disponendone la remissione in libertà.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Maltrattamenti e minacce, 45enne arrestato dalla polizia

VeronaSera è in caricamento