Chiede aiuto dal balcone e i carabinieri la salvano dal marito violento

La donna, madre di una bimba di un anno, era stata picchiata in più di un'occasione dal compagno, il quale l'avrebbe anche minacciata di morte quando lei aveva deciso di interrompere la convivenza

(Foto di repertorio)

Ha dovuto ripararsi sul balcone e chiedere aiuto tramite un messaggino al vicino di casa per sfuggire alla violenza del marito. Una donna, che vive nel Veronese e che è madre di una bimba di un anno, potrebbe essere giunta alla fine di un incubo, purtroppo reale, vissuto all'interno delle mura domestiche. Qualche giorno fa, quella richiesta di aiuto inviata con il telefonino ha fatto scattare la chiamata del vicino ai carabinieri di Verona, i quali sono intervenuti ed hanno arrestato l'uomo per maltrattamenti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'arrestato è un cittadino originario del Marocco, mentre la moglie è romena. Ed è stato solo dopo l'arresto che la donna ha trovato il coraggio di riferire le vessazioni, le minacce e le aggressioni subìte per mano del compagno. L'uomo è stato descritto come estremamente geloso, tanto che sarebbe bastato un messaggio ricevuto dalla consorte per fargli scattare i nervi. Lei non avrebbe potuto avere contatti di nessun tipo con l'esterno, o le conseguenze sarebbero state terribili. L'episodio di violenza che ha portato in carcere il marito, infatti, non sarebbe stato l'unico. In precedenza, oltre a limitare la libertà della moglie, l'uomo l'avrebbe ripetutamente insultata e picchiata, sempre a causa della gelosia. Una violenza diventata poi ancor più minacciosa, quando la donna aveva giustamente deciso di interrompere la convivenza. A quel punto, il marito sarebbe addirittura arrivato alle minacce di morte, con tanto di coltello stretto in pugno per mostrare la concretezza delle sue parole. Una situazione troppo tesa per continuare a lungo e così la donna si è rivolta da un'amica, la quale ha deciso di aiutarla ospitandola. Lui, però, è riuscito a trovarla e ancora una volta le ha messo le mani addosso, minacciando di ucciderla. Rintanatasi sul balcone, la vittima ha inviato il suo messaggio di aiuto, un messaggio che è stato raccolto prima dal vicino e poi dai carabinieri.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Arriva App di biosorveglianza targata Veneto e Luca Zaia annuncia un'«ordinanza innovativa»

  • Ristorante veronese: "Chiuso.. fino a sepoltura del nostro amatissimo Giuseppe Conte"

  • Ingannato dalla chiamata de Numero Verde della Banca: rubati soldi dal conto corrente

  • Nuova ordinanza a Verona contro il virus: le tre "aree" della città e tutti i divieti in vigore

  • Senza patologie, 55enne morto per Covid. La moglie: «Questo mostro c'è»

  • Regioni contro il Dpcm, la lettera: «Chiusura ristoranti alle 23, cinema e palestre aperti»

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VeronaSera è in caricamento