menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Villafranca, blitz dei carabinieri al centro massaggi hard

Villafranca, blitz dei carabinieri al centro massaggi hard

Villafranca, blitz dei carabinieri al centro massaggi hard

Posti sigilli al Il tocco del piacere di Villafranca. Denunciato il proprietario

Si è conclusa con l’intervento dei carabinieri l’attività di prostituzione che da mesi avveniva presso il centro estetico “Il tocco del piacere” di via Trieste, centralissima via del comune di Villafranca.

Il blitz da parte di una decina di militari della locale compagniaè avvenuto nel primissimo pomeriggio di venerdì, quando una delle ragazze presenti, in procinto di iniziare una prestazione sessuale con un signore appena ricevuto, è stata bloccata dallo stesso cliente,  un carabiniere sotto copertura. Il militare ha bloccato le vie di fuga dei locali, consentendo agli altri uomini dell’Arma di fare irruzione.

L’immediata perquisizione degli ambienti ha portato al ritrovamento di agendine con gli incontri programmati, numerose schede Sim verosimilmente utilizzate per gli appuntamenti, tariffari e preservativi. L’attività dei carabinieri era stata comunque preceduta, nei mesi precedenti, da una serie di appostamenti effettuati dai militari della locale stazione e del nucleo operativo che avevano portato a ricostruire il notevole via vai attorno al centro estetico con tanto di identificazione di numerosi clienti; tra questi, praticamente quasi tutti uomini, gente del posto ma anche venuti dai comuni vicini, alcuni effettivamente giunti per ottenere dei massaggi, molti altri più interessati a prestazioni “extra”.


Al centro estetico sono stati apposti i sigilli ed è scattato il sequestro dell’intero appartamento. La maggior parte delle ragazze coinvolte sono di nazionalità italiana. Il responsabile del centro è stato denunciato per favoreggiamento della prostituzione. Ancora in corso le indagini per appurare ulteriori responsabilità e complicità: dagli accertamenti è infatti emerso che alcune dipendenti, inizialmente ignare dell’attività delle colleghe, avrebbero in seguito segnalato quanto accadeva alla direzione per poi successivamente licenziarsi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Casa

    Ristrutturare casa: come riconoscere un muro portante

  • social

    Boom del social fitness: come tenersi in forma da casa

  • social

    Concorso Volotea: VOTATE “VERONA FOR ALL”

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento