menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

L'operato dei pompieri veronesi nei luoghi del sisma. Vescovo ai funerali: "Ricostruiremo case e chiese"

Vanno avanti senza sosta le operazioni e gli interventi svolti da parte dei Vigili del Fuoco partiti da Verona alla volta di Sant'Angelo e San Lorenzo a Flaviano, frazioni di Amatrice

"Non abbiate paura di gridare la vostra sofferenza, ma non perdete coraggio. Insieme ricostruiremo le nostre case e chiese; insieme soprattutto ridaremo vita alle nostre comunità, a partire proprio dalle nostre tradizioni e dalle macerie della morte. Insieme!". Sono queste alcune delle parole pronunciate dal Vescovo di Ascoli Piceno Giovanni D'Ercole durante l'omelia ai funerali per le vittime del terremoto. Ed in questa direzione vanno senz'altro gli sforzi da parte di tutti i volenterosi soccorritori giunti dalle Regioni di tutta Italia nei luoghi devastati dal terremoto.

Per quanto riguarda la sezione operativa dei Vigili del Fuoco di Verona, continua il loro operato nelle zone colpite dal sisma. Nella giornata di ieri 26 agosto, i pompieri hanno operato nelle frazioni di Sant'Angelo e San Lorenzo a Flaviano.

Tra i vari interventi di recupero beni nella frazione di San Lorenzo a Flaviano i vigili hanno operato all'interno di una chiesa, di epoca medioevale, il cui tetto era crollato, recuperando opere di valore tra cui un crocifisso di circa 2 metri del 1300. Anche nella giornata odierna, sabato 27 agosto, proseguiranno gli interventi di recupero e controllo.

I NUMERI DELLA SOLIDARIETA'- È salita a 6.120.296 euro la cifra raccolta a sostegno delle popolazioni colpite dal terremoto grazie al numero solidale 45500, attivo dalle 15 dello scorso 24 agosto. A riferirlo è il Dipartimento della Protezione Civile.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid-19, nessun caso in sei Comuni: i dati sulla provincia di Verona

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento