Domenica, 17 Ottobre 2021
Cronaca Vigasio / Via Risorgimento

Vigasio, entra in farmacia armato di siringa e minaccia le dottoresse

Il rapinatore è entrato a volto scoperto nel negozio di via Risorgimento ma è stato preso alla sprovvista dalla reazione delle vittime che si son messe a gridare rifugiandosi dietro al bancone

Non è la prima volta che accade, nei negozi veronesi, ma si tratta sempre di uno choc terribile per negozianti e commessi. Un giovane furfante è entrato nella farmacia di via Risorgimento a Vigasio brandendo una siringa e ha minacciato le dottoresse. E' avvenuto giovedì mattina, verso le 12e30. Orario di punta ma anche verso la chiusura del negozio: fortunatamente in quel momento non c'erano clienti. Il rapinatore, descritto come 30enne, ha fatto male i calcoli, tuttavia: credeva che la paura instillata nelle sue vittime gli sarebbe bastata a far aprire loro la cassa ma non è stato così. Le dottoresse, la titolare Laura Ferron e una dipendente, infatti, si sono rifugiate dietro al bancone e hanno cominciato ad urlare a più non posso. Il furfante, preso alla sprovvista ed incapace di aprire la cassa da solo, ha dovuto darsela a gambe prima che arrivassero i soccorsi, richiamati dalle grida.

Il ladro è scappato senza toccare nulla ed ora sono sulle sue tracce i carabinieri. Hanno in mano l'identikit abbastanza dettagliato del 30enne, dato che si era presentato a rapinare la farmacia a volto totalmente scoperto. Come intuisce l'Arena, non si tratterebbe di un malvivente della zona: era da tempo che non accadevano episodi simili nella cittadina.

RUBA DUE VOLTE NELLA STESSA FARMACIA: "HO 3 FIGLI E HO PERSO IL LAVORO"

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vigasio, entra in farmacia armato di siringa e minaccia le dottoresse

VeronaSera è in caricamento