Sabato, 16 Ottobre 2021
Cronaca Cologna Veneta / Piazza Duomo

Pfas, si avvicina la nomina di Dell'Acqua a commissario per l'emergenza

Attorno al suo nome ci sarebbe il consenso di tutti. E anche il Movimento 5 Stelle Veneto afferma: "Siamo certi che il commissario si muoverà in modo oculato fra spese e progetti, e con il massimo rispetto dei diritti dei cittadini"

Confidiamo nella professionalità di Dell'Acqua, le cui capacità si sono già dimostrate di grande aiuto. Siamo certi che il commissario si muoverà in modo oculato fra spese e progetti, e con il massimo rispetto dei diritti dei cittadini. Noi vigileremo comunque sul suo operato e su ogni azione che verrà messa in atto da qui alla risoluzione dell'emergenza.

Il Movimento 5 Stelle del Veneto concorda con il presidente della Regione Luca Zaia, il quale ha rifiutato la nomina a commissario per gestire l'emergenza Pfas, proponendo al suo posto il direttore di Arpav Nicola Dell'Acqua. Attorno alla figura di Dell'Acqua i consensi non mancano e quindi è solo questione di giorni e la sua nomina dovrebbe diventare ufficiale. Tanto che lo stesso direttore di Arpav ha già mosso i primi passi da commissario, convocando per mercoledì 2 maggio un incontro fra i consigli di bacino dell'area contaminata da Pfas, come riportato da Luca Fiorin su L'Arena. In occasione di quella riunione, saranno programmati e approvati i progetti per garantire acqua non inquinata ai rubinetti delle famiglie che vivono nelle zone interessate dai Pfas. L'acqua dovrà essere presa da fonti di approvvigionamento sicure. La direzione dell'Arpav, inoltre, si trasferirà per un po' di tempo a Vicenza, per seguire più da vicino al territorio inquinato.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pfas, si avvicina la nomina di Dell'Acqua a commissario per l'emergenza

VeronaSera è in caricamento