Lite in via Settembrini sedata dal polizia, un denunciato e un arrestato

In mezzo alla strada, un 31enne originario della Tunisia stava picchiando un 23enne marocchino. Il 31enne è stato denunciato, mentre il 23enne è stato arrestato per non aver rispettato gli arresti domiciliari

Foto di repertorio

È stato trovato in mezzo alla strada intorno alle 2 della notte scorsa H.A., un cittadino marocchino di 23 anni regolarmente residente a Verona, nei confronti del quale l'autorità giudiziaria aveva disposto la misura cautelare degli arresti domiciliari. Ad identificarlo, gli agenti della squadra Volanti di Verona, chiamati ad intervenire in via Settembrini, a seguito della segnalazione di una violenta lite tra due persone.

Sul posto, i poliziotti hanno immediatamente sedato il litigio che vedeva coinvolti due cittadini stranieri: il ventitreenne di nazionalità marocchina, poi arrestato, e un trentunenne originario della Tunisia, anch'esso regolare nel territorio italiano. Nello specifico, quest'ultimo, all'arrivo degli agenti, era al centro della carreggiata, seduto sopra il corpo disteso a terra del cittadino marocchino, intento a sferrare contro di esso schiaffi e pugni. Per lo stato di evidente ubriachezza in cui versava, il trentunenne tunisino è stato sanzionato amministrativamente mentre, per le lesioni arrecate, è stato denunciato.

H.A. invece, subito riconosciuto dagli agenti, è stato arrestato per il reato di evasione. L'uomo, dimesso intorno alle 5 di questa mattina dal pronto soccorso di Borgo Trento con una prognosi di 30 giorni per la lussazione della spalla, è stato accompagnato in questura dove, è stato trattenuto in attesa di comparire davanti al giudice.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Dopo la convalida dell’arresto, il giudice ha disposto nei confronti di H.A. il proseguimento della misura cautelare degli arresti domiciliari fino al giorno dell'udienza, rinviata al prossimo 26 febbraio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Due classi chiuse per casi positivi al virus nel Veronese: «Rispettate le precauzioni»

  • Per gli otto comuni veronesi confinanti col Trentino 4 milioni di euro

  • Picchiata dal marito: luna di miele da incubo per una sposa veronese

  • Nuovi 40 casi positivi al virus nel Veronese e 1.987 gli isolati: tutti i Comuni di riferimento

  • La fuga dopo la rapina diventa un incidente mortale: perde la vita una 29enne

  • Innamorata di un ragazzo, genitori non approvano e la tengono chiusa in casa

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VeronaSera è in caricamento