menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Cittadino segnala banchetto abusivo: scatta il maxi-sequestro

Il veronese si era insospettito per l'insolita fattura rilasciata dopo l'acquisto. La municipale e le fiamme gialle hanno così scoperto una serie di irregolarità che hanno portato al ritiro di tutta la merce e ad una multa salatissima

La polizia municipale ha sequestrato ieri mattina al mercato di via Poerio, un intero banco di abbigliamento e biancheria intima, oltre 2.500 articoli per un valore di circa 15 mila euro. Sotto sequestro anche due ombrelloni, i ripiani e gli espositori utilizzati dal commerciante per porre in vendita la merce. Sul posto anche la guardia di finanza di Verona, per verifiche sulla contabilità aziendale e sull’emissione dei documenti di vendita ai clienti, visto che non era presente alcun registratore di cassa.

Alla base del sequestro la violazione delle norme sul commercio a posto fisso in area pubblica da parte di un commerciante barese di 25 anni, che aveva sottoscritto un contratto con una commerciante locale per utilizzare il suo posteggio per una ventina di giorni nei due mercati settimanali veronesi di via Poerio, allo stadio e in altri tre in Emilia. Il contratto non era stato però registrato, né era stato trasmesso all’Ufficio Commercio del Comune di Verona per il rilascio della relativa autorizzazione. Di fatto un’attività esercitata in modo abusivo, con occupazione irregolare di suolo pubblico. La sanzione prevista dalle norme sul commercio e contestata alla persona presente al momento del controllo, un 35enne sempre barese, ammonta a quasi 6 mila euro, comprensiva dell’aspetto di l’occupazione abusiva di suolo pubblico.

La violazione implica anche il sequestro di tutti gli articoli posti in vendita e delle attrezzature utilizzate, per un valore di circa 15 mila euro. Il controllo è partito dalla segnalazione di un cittadino, che dopo aver acquistato alcuni articoli si era insospettito dalla strana ricevuta che gli era stata rilasciata, facendone segnalazione ai vigili di quartiere, in servizio al mercato a bordo dell’ufficio mobile di prossimità. Immediato il controllo da parte della polizia municipale sul commerciante con contestuale attivazione della guardia di finanza di Verona per gli aspetti di competenza e per definire complessivamente la situazione.  

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Casa

    Ristrutturare casa: come riconoscere un muro portante

  • social

    Boom del social fitness: come tenersi in forma da casa

  • social

    Concorso Volotea: VOTATE “VERONA FOR ALL”

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento